Beppe Bigazzi è morto

Adjust Comment Print

Il suo ingresso nel mondo della gastronomia avvenne nel 1997, dove il sagace Beppe curava una rubrica sul quotidiano 'Il Tempo'.

Successivamente passò a Sky, canale Alice, dove è stato co-conduttore del programma Bischeri e bischerate, mentre il 28 febbraio 2013 ha fatto ritorno a "La prova del cuoco" e dal settembre dello stesso anno ha ripreso il suo posto nel cast fisso della trasmissione. Era noto al grande pubblico televisivo per la sua partecipazione al programma di Rai1 "La Prova del Cuoco". Era amico dello chef Paolo Tizzanini, del ristorante L'Acquolina di Terranuova Bracciolini, che ne ha comunicato la scomparsa "a cerimonia avvenuta" su Facebook. "Questo non vuol dire mangiare oggi la carne di gatto, ho solo rievocato usanze", puntualizzò Bigazzi.

Beppe Bigazzi, nell'occasione, spiegò anche la procedura utilizzata per trattare la carne del felino per migliorarne il sapore. Prima di diventare uno dei volti più noti e amati dello show culinario, Bigazzi era stato giornalista per "Il Nuovo Osservatore" e per "Il Tempo", nonché impiegato (e, conseguentemente, anche dirigente) di alcune importanti società italiane; tra queste vale la pena ricordare l'ENI. Una collaborazione andata avanti per anni fino al 14 febbraio del 2010 quando Bigazzi è stato sospeso per aver parlato di una ricetta del "gatto in umido". "Porterò sempre nel cuore le tue ultime parole" - ha scritto Antonella in un lungo post, accompagnato da una storica foto che la immortala al fianco del gastronomo. Ti ho conosciuto a 'Unomattina' e con te e @annamoronireal abbiamo portato al successo la #provadelcuoco. Io ho detto altre cose, ho ricordato che negli anni Trenta e Quaranta ho mangiato la carne del gatto come tante altre persone. Nelle edizioni co-condotte con Antonella Clerici.

Lite Insigne - Ancelotti! Ecco cosa è successo
Il secondo, Carlo Ancelotti , è apparso nervoso per tutta la gara e in conferenza stampa si è presentato con il volto tirato. Ogni anno si parte sempre con i migliori presupposti, mio fratello sogna sempre di vincere lo scudetto con questa maglia.

"Addio Beppe #beppebigazzi. Quando ti ho sentito qualche settimana fa ho capito che era un congedo definitivo". Burbero dal cuore tenero. Mi mancherai. Si chiude un altro capitolo.

Su Twitter il saluto commosso di Antonella Clerici: "Ciao Beppe, niente sarà più come prima.".

Comments