Conte a Renzi: se continui sarà crisi

Adjust Comment Print

"Bisognerebbe che tutti i politici lo avessero imparato". I 7 miliardi di recupero sono fatti di singole misure "prezzate". "È inaccettabile che ogni giorno rimarchi una spazio politico", ha detto il presidente del Consiglio.

L'ex premier ha ammesso per l'ennesima volta l'errore compiuto in occasione dell'approvazione della Legge 107 del 2015, quando il Governo Pd non ascoltò la piazza, in particolare vanificando lo storico sciopero unitario svolto nella prima decade del maggio 2015.

Esclude l'ipotesi di andare al voto?"Andare a votare?" Ma D'Alessandro fa intendere che, pur non volendo inserire uno dei suoi nella Giunta Menna ("per Francesco non saremo un problema"), qualche assessore può spostarsi dal Pd a Italia Viva. Chiede più coraggio sulla riduzione del cuneo fiscale.

Risponde, a difesa di Renzi, Ettore Rosato, coordinatore di Italia Viva.

Siria: Erdogan, operazione può iniziare in ogni momento
Non è chiaro se ciò significhi che gli Stati Uniti potrebbero ritirare i loro circa 1.000 soldati dalla Siria settentrionale . La Turchia lancerà presto un'operazione militare nel nord-est della Siria , dove le forze Usa non sono più presenti.

Spiega che al momento loro hanno il coltello dalla parte del manico, non essendo più Renzi vertice del primo partito italiano. Sulla questione interviene anche un altro ex Premier, Enrico Letta, il quale dichiara che Renzi ha "disotterrato l'ascia di guerra" e consiglia al Segretario dem Zingaretti e allo stesso Conte di stringere un patto con lui, esortandoli a non seguire il suo esempio. Da oggi ha aderito al gruppo Italia Viva e arricchisce la Casa comune con la sua intelligenza e la sua preparazione.

Entrando nel merito: "Si discute di tasse e asili nido, non di mojito e alleanze". La scorsa estate il Matteo fiorentino è ritornato a calcare le scene della politica che conta facendo da inatteso sponsor per la nascita del governo giallorosso. Lo scontro tra Renzi e Conte dell'ultima settimana è il nuovo episodio del thriller cominciato ad agosto e proseguito con il lancio di Italia Viva. E, in quella riunione, le stesse fonti ricordano come tutti fossero d'accordo su un punto, a cominciare da Di Maio: se si fosse riusciti a trovare nuove risorse il malus sarebbe stato eliminato. C'è un entusiasmo persino sorprendente. Lo afferma il ministro dell'Economia, Roberto Gualtieri, spiegando che il bonus del governo Renzi non sarà cancellato dalla prossima manovra economica. Faccia proposte sostenibili, credibili. "So di dover rispondere a 61 milioni di cittadini che hanno urgenza", ha aggiunto il premier. Tre attori di un esecutivo pronti a fare asse, laddove si renda necessario, a difesa delle politiche messe in campo. Garanzie che Pd e Leu hanno invece considerato essenziali. E ancora: "Non stento affatto a intervenire pubblicamente". Se qualcuno vuole arrogarsi il diritto di dire 'Abbiamo sventato' questo o quell'altro è molto scorretto, è una mistificazione della realtà.

"A quel Comitato mancava un componente, altrimenti avrei già chiesto di andare io ad essere ascoltato". Al di là di ambizioni personali, c'è un disegno politico sotto la decisione di Renzi? "Non è successo nulla di anomalo, ma cose abbastanza conformi alla prassi, qualcosa nel complesso di ordinario, per quanto riguarda il nostro operato".

Comments