Scontri all’aeroporto di Barcellona, voli cancellati

Adjust Comment Print

Mossos d'Esquadra hanno caricato i dimostranti che hanno risposto all'appello di Tsunami Democràtic per bloccare l'aeroporto di Barcellona-El Prat, a seguito delle condanne dei leader indipendentisti catalani da parte della Corte suprema. I manifestanti si sono riversati in massa nello scalo spagnolo provando anche a superare i controlli di sicurezza con biglietti truccati, cantando "Els Segadors", l'inno della Catalogna, e anche 'Bella ciao'.

Le proteste hanno conosciuto il loro picco nel tardo pomeriggio a Barcellona quando in migliaia hanno invaso l'aeroporto, dove sono arrivati a piedi; 100 i voli cancellati, bloccate anche strade treni e pure l'alta velocità per Madrid.

Incidente stradale per Joaquin Phoenix, l'attore di Joker
Insomma, una reazione piuttosto comprensibile quella dell'attore, visto che Phoenix gli ha letteralmente rubato il ruolo - e almeno un paio di contratti - da sotto il naso.

Girona, Terragona, Lleida e soprattutto Barcellona dove la manifestazione è durata fino a tarda sera, con scaramucce tra manifestanti e forze dell'ordine. Dopo circa un'ora poi è ripresa la circolazione. Ai passeggeri italiani si raccomanda di tenersi aggiornati attraverso Aena (http://aena.es/es/aeropuerto-barcelona/index.html) e le compagnie aeree. In 9 sono stati condannati per il reato di sedizione, che punisce una rivolta pubblica contro l'autorità. La polizia antisommossa è intervenuta duramente con i manganelli per fermare i manifestanti.

Comments