Di Maio, 'devastanti effetti umanitari'

Adjust Comment Print

Così il ministro degli Esteri Luigi Di Maio a margine del Consiglio Esteri dell'Ue a Lussemburgo.

Agenpress- Il bilancio di vittime dell'offensiva turca "è inaccettabile" e sta avendo "effetti devastanti sul piano umanitario".

La Turchia "è il solo responsabile dell'escalation" in Siria e "deve sospendere immediatamente le operazioni militari".

"Italia e Francia restano convinte che non ci sia alternativa ad una soluzione politica in Siria". Il ministro ha quindi ribadito che l'offensiva turca "rischia di vanificare quanto fin qui acquisito, intaccando la capacità delle forze curde di sorvegliare le strutture in cui sono detenuti migliaia di foreign fighters, creando terreno fertile per una recrudescenza del fenomeno terroristico". "Vorrei inoltre ricordare il brutale assassinio della giovane attivista curda, Hevrin Khalaf, cui rivolgo il pensiero di tutto il governo italiano".

Infortunio Sanchez, ct Cile rivela: "Rischia due-tre mesi di stop!"
L'Inter attende gli esami strumentali e intanto il giocatore ha lasciato il ritiro senza zoppicare. L'Inter potrebbe perdere per parecchio tempo Alexix Sanchez .

In ogni caso "nelle prossime ore formalizzeremo tutti gli atti per bloccare le esportazioni di armi alla Turchia. E in questo senso - ha precisato - ribadisco la mia ferma intenzione di esercitare pienamente tutti i poteri che ci conferisce la legge". Lo affermano i deputati M5S componenti della commissione Esteri della Camera. Informativa urgente del Governo sull'operazione militare intrapresa dalla Turchia nel nord-est della Siria.

In mattinata il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, e il suo omologo francese, Jean-Yves Le Drian, hanno condiviso il messaggio in una bilaterale prima dell'inizio del Consiglio. "La Ue si deve vergognare del fatto che per dichiarare un embargo militare ci vogliano mesi e del fatto che sentiamo solo le voci di Merkel e Macron ma non quella dell'Unione". Le nostre preoccupazione vanno oltre il contesto della Siria nord orientale.

Numeri che a partire dal 2008 sono poi calati progressivamente, fino a un volume di appena 2 milioni di dollari di acquisti effettuati dalla Turchia nel 2016.

Comments