Barcellona paralizzata dagli indipendentisti. In Belgio Puigdemont si consegna alla polizia

Adjust Comment Print

L'ex presidente della Catalogna, Carles Puigdemont, si è consegnato alle autorità del Belgio dove si trovava per sfuggire ad un mandato di cattura emesso dalle autorità spagnole in relazione al referendum per l'indipendenza del 2017. "Sono comparso ora e il giudice mi ha rilasciato con l'adozione di misure cautelari, come non poter uscire dal Paese senza informarlo o chiedere il suo permesso". Secondo quanto riporta La Vanguardia, la notizia è resa nota in un comunicato in cui lo stesso Puidgemont ha spiegato i motivi che lo hanno spinto a presentarsi volontariamente. Inoltre "si è opposto alla sua consegna alla Spagna". Sulle violenze di questi giorni nelle piazze della Catalogna, ha espresso la sua contrarietà alla violenza. Le proteste intanto continuano senza sosta, così come i duri atti di violenza.

Il 18 ottobre è anche il giorno del quarto sciopero generale indetto dagli indipendentisti a Barcellona.

Calciomercato Reggina, che senso avrebbe l’acquisto di Mastour?
I tifosi amaranto, infatti, sono pronti, dopo l'arrivo di Denis, a registrare un altro colpo per il reparto offensivo della squadra calabrese.

La Sagrada Familia ha annunciato la sospensione di tutte le visite per via delle sciopero generale e dei cortei che andranno avanti a Barcellona per tutta la giornata.

MILANO - Catalogna, Puigdemont si è consegnato alle autorità belghe.

Comments