Governo, per Franceschini e Zingaretti Conte bis ultimo esecutivo della legislatura

Adjust Comment Print

Anche perché l'alleanza con il Pd non ha pagato né per la coalizione di governo né per il Movimento che ha preso meno della metà dei voti dei Dem. "Il patto civico per l'Umbria lo abbiamo sempre considerato un laboratorio, ma l'esperimento non ha funzionato". Dobbiamo spiegare chiaramente - ha aggiunto il ministro Di Maio - che questa è la manovra che mantiene una promessa, non aumenta l'Iva, che abolisce il superticket per la sanità, che istituisce un assegno unico per le famiglie che fanno figli e abbassa il cuneo fiscale.

Il tutto con l'incognita della data del voto che non è un dettaglio di poco conto nel puzzle degli interessi di candidati e partiti. "Non mi interessa se siamo stati accusati di andare contro la lotta all'evasione, per noi la lotta all'evasione non è criminalizzare commercianti, artigiani e professionisti con pos, carte di credito e abolizione del regime forfettario" sottolinea Di Maio. Mettendo però qualche 'paletto' dell'ultima ora. Lo scrive su Facebook, senza citarlo direttamente ma con un chiaro riferimento al risultato elettorale umbro, il segretario metropolitano del Pd di Torino Mimmo Carretta evidenziando che "sui territori abbiamo sindaci competenti, amministratori straordinari, militanti instancabili, dirigenti di partito preparati". Una reunion che, evidentemente non ha pagato.

Tutti i diritti sono riservati.

'Star Wars: L'Ascesa di Skywalker', ecco il trailer finale
Nel film , tra l'altro, compare anche la diva, anche se si tratta solo di immagini di repertorio girate per film precedenti. Chi vincerà? Quali avventure ci attendono? La giovane dovrà anche fare i conti con i fantasmi del passato.

"Dalla formazione del primo esecutivo ci è stato subito chiaro che stare al Governo con un'altra forza politica - che sia la Lega o che sia il Pd - sacrifica il consenso del Movimento 5 Stelle".

Ma comunque le urne umbre hanno riportato in alto mare il lavoro per le intese locali. "Qualcuno al governo deve ritenersi abusivo gia' questa notte", attacca Salvini bollando come un "omino" Conte per aver, a parere del leader della Lega, minimizzato l'importanza del voto in Umbria dicendo che non e' un test per il governo. "Ci sarà la Calabria, l'Emilia, le altre elezioni regionali, e poi gli italiani torneranno a votare". "Non si torna indietro, anzi". La condizione posta dal 5 stelle per discutere.

Le mosse di Matteo Renzi per le regionali sono seguite con attenzione dal Nazareno: "Nel Pd è scoppiato il panico", ha ammesso Dario Nardella parlando dell'annuncio della presenza di Iv alle regionali in Toscana. Sicuramente, anche se in una situazione difficile, è stato giusto metterci la faccia e combattere.

Comments