Politica / Trump: "Ucciso al Baghdadi in un raid delle forze speciali Usa"

Adjust Comment Print

Questa clamorosa notizia è stata annunciata direttamente dal presidente Usa Donald Trump dalla Diplomatic Reception Room della Casa Bianca. Intervista a Camille Eid: "Forti sospetti sul ruolo della Turchia".

I test, continua il presidente americano, sono stati fatti "sul posto del raid dai tecnici che erano con i nostri militari". Nel 2010 succede ad Abu Omar al Baghdadi alla guida delle forze jihadiste irachene, che successivamente daranno vita all'Isis.

Secondo al-Jazeera, alcuni droni ed elicotteri statunitensi sono decollati dalla base turca di Incirlik e hanno raggiunto Bashira, in Siria, al confine con la Turchia, intorno alle 00:40. Così come l'idea che Trump avesse tradito i curdi, ripetuta a pieni polmoni dal Cat per giorni, è smontata dal fatto che anche loro hanno partecipato all'operazione. I terroristi non devono mai dormire tranquilli perché devono sapere che noi siamo qui per catturarli e ucciderli. Una zona molto difficile da raggiungere. E, prosegue l'articolo, "nonostante la perdita del suo califfato territoriale in Iraq e in Siria, l'Isis ha ampliato la sua portata includendo 14 diversi gruppi affiliati in Paesi dell'Asia e dell'Africa". Passare inosservato in mezzo a questa fila di nemici è improbabile.

Perché i turchi avrebbero protetto Al-Baghdadi? Molti analisti hanno però ridimensionato questo successo. Ma parre che il successore il Al Baghdadi sia già stato designato: secondo il Newsweek si tratterebbe di Abdullah Qardash, che sarebbe stato scelto lo scorso agosto proprio da al-Baghdadi come numero uno della divisione "Muslim affairs" dell'Isis.

FT: "Conte collegato a fondo sotto indagine Vaticano"
Palazzo Chigi ha smentito il coinvolgimento del premier in una nota diffusa nella serata di domenica 27 ottobre. Conte , come premier , a giugno, applicò proprio la regola del golden power su questo tema.

È possibile che i turchi abbiano barattato Al-Baghdadi in cambio del via libera americano all'operazione militare "Fonte di pace" contro i curdi? Forse è il prezzo che hanno dovuto pagare per l'occupazione del nord siriano. Il cane, membro dell'esercito Delta, che ha eseguito il raid, è stato ferito ma e si sta riprendendo, ha detto un funzionario della Difesa degli Stati Uniti.

Oggi è una giornata storica per la lotta al terrorismo. "È stato come guardare un film". Un vicolo cieco che non ha lasciato scampo al leader jihadista.

La morte di Al-Baghdadi è una vittoria per gli Stati Uniti? All'inizio del luglio 2014, poche settimane dopo che l'Isis aveva preso il controllo della città di Mosul, al-Baghdadi apparve in un video che lo ritraeva nella moschea Al-Nouri mentre pronunciava un sermone in cui ordinava ai fedeli musulmani riuniti di obbedirgli e si autoproclamava "califfo" di un territorio che si estendeva dalla Siria all'Iraq, ovvero dalla provincia di Aleppo fino a quella di Diyala. Ancora meglio sarebbe stato se fossero riusciti a catturarlo e processarlo.

Comments