Juve, Buffon: "Futuro in dirigenza? No, per ora mi sento ancora importante"

Adjust Comment Print

Le squadre foti se non vincono sono oggetto di polemiche, ma esistono anche gli avversari nel calcio e i risultati a disposizione sono tre. A volte un pareggio va accettato, ieri abbiamo fatto una bellissima gara con il Lecce.

"Il PSG? Non potevo non accettare il tipo di proposta economica e sportiva che mi ha fatto il PSG". Una sera ero a Parigi a casa da solo e mi son detto 'cosa stai a fare da solo a Parigi a 41 anni'? "Ho forzato la mano col PSG e quando la Juve mi ha fatto un'offerta che mi sembrava giusta l'ho accettata subito". Non ho ancora preso in esame il mio futuro ma ho anche la serenità d'animo di psicanalizzarmi e di potermi valutare. Poi ci sono gli altri come Gollini e Cragno. Quando è stato chiamato in causa, infatti, il portierone ex della Nazionale e del Psg ha sempre risposto presente ed i fatti parlano chiaro: è stato lui a salvare i bianconeri all'ultimo minuto nella sua ultima uscita da titolare con un intervento magnifico.

L'amore eterno per la Juve: "La ringrazierò per tutta la vita".

Che Tempo Che Fa: ospiti di domenica 27 ottobre 2019
Sui social network qualcuno si è scagliato contro il dono fatto a Emma da Fazio: un mazzo di rose rosse. Noi personaggi famosi, per avere la spunta blu, dobbiamo mandare documenti e certificati...

L'infortunio di Chiellini ha accelerato il percorso di inserimento di De Ligt. Solo quando sentirà di non poter essere più performante, comunicherà alla dirigenza della Continassa il suo ritiro dal calcio giocato. Buffon in una recente intervista ha annunciato di sentirsi in formissima, sia fisicamente che psicologicamente. Se le cose dovessero andare bene, a marzo potremmo avere un giocatore pronto, anche se in questo periodo sembra avere la nuvola di Fantozzi sopra la testa. Con Sarri si sta vedendo più palleggio e maggiore verticalizzazione, segno questo, secondo l'estremo difensore, che tra qualche mese la mutazione del gruppo sarà completa: "Credo nel giro di altri due mesi si vedrà la vera Juve di Sarri".

Il mondiale femminile? "In Francia è stato un evento, c'è stato un approccio mentale completamente diverso". Ci sono attenzione e sensibilità importanti però quest'estate, in Italia, ho visto i bar pieni di gente per vedere l'Italia femminile. Siamo alla nona giornata e il Napoli è in corsa, anche se un'occasione come quella con la SPAL doveva coglierla per mettere pressione a noi e all'Inter. Stiamo crescendo, facciamo molto più densità. ancor più di quanto non era con conte e Allegri. Poi ovviamente devo tanto a me stesso e alla natura, che mi ha dato qualche buona qualità.

Su chi preferisce tra Lautaro, Lukaku e Sanchez dichiara: "Lautaro ha un qualcosa di speciale addosso". Ecco le sue dichiarazioni ai microfoni di Tiki Taka. "E quando vedo che raggiungo un determinato livello godo e sono felice".

Comments