Via libera alle procedure per l'impeachment di Trump

Adjust Comment Print

"La più grande caccia alle streghe della storia americana", ha commentato Trump su Twitter.

Nancy Pelosi, prima del voto, ha detto in aula: "Quando abbiamo un presidente che dice che l'articolo II della Costituzione dice che 'io posso fare quello che voglio', questa è una sfida alla separazione dei poteri, non è quello che dice la Costituzione così che cose è in gioco?". "Con il voto di oggi, la Speaker Pelosi ed i democratici non hanno fatto altro che consacrare le inaccettabili violazioni del giusto processo in procedure della Camera - continua la dichiarazione della Casa Bianca - i democratici vogliono arrivare ad un verdetto senza dare all'amministrazione la possibilità di organizzare una difesa". Mentre l'ex repubblicano Justin Amash, che ha lasciato il partito in opposizione con Trump e ora siede alla Camera come indipendente, ha votato insieme ai democratici.

Sarri: "Contro la Fiorentina soffrimmo molto il caldo. Domani a Lecce saremo."
Sappiamo che affronteremo una Juventus molto forte ma la affronteremo da squadra e sono convinto che possiamo fare grande partita. Forse siamo abbiamo giocato con un po' di leggerezza nella gestione delle azioni pericolose, per non dire superficiali.

La risoluzione - con un voto che ha spaccato in due la Camera tra maggioranza democratica e repubblicani - autorizza la commissione intelligence a fissare le audizioni pubbliche e produrre alla fine un rapporto sul quale dovrà pronunciarsi la commissione giustizia, decidendo se ci sono gli estremi per mettere a punto gli articoli per l'impeachment e per mandare Trump a processo nell'aula del Senato. "L'ossessione sfrenata di Nancy Pelosi e dei Democratici per questo procedimento di impeachment illegittimo non fa male al Presidente Trump; fa male al popolo americano.". "Questo è ingiusto, incostituzionale e fondamentalmente antiamericano".

Versione secondo cui Trump, nonostante la contrarietà di molti dei suoi collaboratori, avrebbe fatto pressioni su Kiev, in particolare legando l'erogazione degli aiuti all'Ucraina all'avvio di indagini sul figlio di Joe Biden e sui democratici per le elezioni del 2016. I democratici hanno gia' ascoltato una decina di diplomatici e consiglieri della Casa Bianca a porte chiuse.

Comments