Roma-Napoli finisce 2-1: la Roma balza al terzo posto

Adjust Comment Print

Allenatore: Ancelotti (squalificato, in panchina Davide Ancelotti) 6. Come da regolamento, il direttore di gara s'è fatto consegnare la sfera e ha chiesto alle squadre di schierarsi a centrocampo.

Così, oltre ai circa ottocento steward che la società giallorossa metterà al lavoro, come racconta La Gazzetta dello Sport, saranno quasi un migliaio gli esponenti delle forze dell'ordine chiamate a vigilare sull'Olimpico, per evitare che le sue tifoserie vengano in contatto. Al 19' il gol: Zaniolo, servito da Spinazzola dal fondo, batte Meret con un tiro all'incrocio dei pali. Quarto centro consecutivo per il fantasista, tra il campionato e l'Europa League.Meritati il vantaggio della Roma e pure gli applausi dell'Olimpico, mortificati purtroppo dai soliti cori discriminatori strillati dalla curva Sud. La decisione è arrivata da una segnalazione dalla cabina VAR all'arbitro per un tocco di braccio di Callejon in area di rigore. Ha colpito la sensazione che, per larghi tratti, la Roma ha dato. La sensazione di aver dominato una squadra che, negli ultimi anni, è stata sempre più forte della Roma in tutto. La distanza dalla Juventus a 26 punti è dall'Inter a 25 si riduce, ma Juventus è Inter hanno una partita in meno che giocheranno stasera rispettivamente con Torino e Bologna.

Fiorello show (tutto siciliano) alla presentazione di Viva Raiplay
Con quest'ultimo sono amico da 35 anni e in vacanza a Ibiza mi aveva già confessato che il suo sogno fosse condurre il Festival. Una nuova architettura di contenuti e un nuovo posizionamento, entra nel mercato ricco di competitor con una sua cifra.

La Roma parte bene e già al 4' ci prova da fuori Kluivert con la palla che termina larga. Le nuove norme prevedono che "in caso di scritte o di cori con caratteristica di dimensione e percezione reale del fenomeno discriminatoio, scatteranno multe, chiusure di un singolo settore, obbligo di disputare partite a porte chiuse, squalifiche del campo a giornata o a tempo determinato". Dal mortificante time out sono invece usciti meglio gli azzurri e un filtrante del nuovo entrato Lozano ha permesso a Milik (27') di riaprire con un guizzo la partita. Un gesto forte che, in pochi minuti, è diventato virale. Game over sull'espulsione di Cetin e la punizione di Milik sulla barriera.

Comments