Cop25, la Spagna si offre per ospitare il vertice dell’ONU sul clima

Adjust Comment Print

Il governo di destra in difficoltà di fronte alle proteste popolari.

Il presidente del Cile Sebastián Piera ha dichiarato di aver parlato con il presidente spagnolo Pedro Sánchez e che quest'ultimo ha offerto Madrid come sede per la realizzazione del vertice Onu sul clima Cop25, negli stessi giorni in cui era previsto in Cile, dal 2 al 13 dicembre.

Di fronte a un popolo che ha sconfitto la repressione invadendo le piazze e sfidando la morte, le violenze, la tortura, gli stupri e gli arresti arbitrari, ora Piñera chiede che "Si avvii un ampio e profondo processo di dialogo in tutto il Cile e un'istanza di colloqui e accordi con le distinte forse politiche per arrivare ai necessari accordi al Congresso per approvare le leggi che vadano a dar vita alla Nueva Agenda Social". Una bella marcia indietro per chi aveva cercato furbescamente di dividere i partiti di sinistra dalla piazza e tra di loro e aveva più volte apostrofato i manifestanti con frasi sprezzanti accusandoli di essere dei sovversivi antidemocratici.

Sicilia, due suore scoprono di essere incinte
La notizia risalirebbe a circa un mese fa. " C'è rammarico per quanto è successo ", ha riferito il sindaco della località. La notizia della gravidanza, pubblicata inizialmente dai media locali, è stata poi confermata in ambienti ecclesiastici.

Il presidente Piñera ha sottolineato che, data l'incadescente situazione attuale, il Cile non è in grado di ospitare un evento come la Cop25, aggiungendo che in questo momento la priorità del paese sudamericano è ripristinare l'ordine pubblico e ristabilire la pace sociale. Lo annuncia la responsabile Onu per il Clima, Patricia Espinosala.

La notizia del cambiamento del paese ospitante è stata annunciata allo stesso modo dalla pagina web ufficiale Cop25, Cile 2019 che ha ribadito l'impegno del governo cileno nella lotta per fermare i cambiamenti climatici nella regione e nel pianeta.

Comments