Unità nazionale e forze armate, il programma delle celebrazioni

Adjust Comment Print

La data è stata scelta per commemorare l'entrata in vigore, il 4 novembre del 1918, dell'Armistizio di Villa Giusti siglato nella tenuta del conte Vettor Giusti del Giardino, a Padova, dall'Italia e dall'Impero austro-ungarico. Non a caso la Grande Guerra, da diversi storici, viene considerata la quarta guerra d'indipendenza italiana. Con il Regio decreto n.1354 del 23 ottobre 1922, il 4 Novembre fu dichiarato Festa nazionale.

In occasione del quattro novembre, Giornata dell'Unità nazionale e delle forze armate, a Foligno alle 10.15, in piazza don Minzoni, verrà deposta una corona d'alloro al monumento ai caduti, presente il picchetto d'onore del Centro di selezione e reclutamento dell'esercito.

Seguiranno ben due voli straordinari della Pattuglia Acrobatica dell'Aeronautica Militare, le Frecce Tricolori con le loro eccezionali acrobazie sul mare della città e poi un team interforze di paracadutisti si lancerà con le bandiere delle Forze Armate e della Guardia di Finanza e con un tricolore di 400 metri quadrati.

Berrettini alle Atp Finals
Matteo Berrettini parteciperà alle Atp Finals in programma a Londra dal 10 novembre, terzo italiano della storia dopo Adriano Panatta e Corrado Barazzutti .

Nel pomeriggio, dalle 16, è in programma in piazza Cavalli la manifestazione Caserme in piazza. Dopo la Seconda Guerra Mondiale è tornata, però, ai titoli originari preferendo celebrare l'unità nazionale e il sacrificio delle forze armate piuttosto che il successo bellico.

"Viva le Forze Armate, viva la Repubblica". In queste missioni l'uso della forza deve essere limitato all'autodifesa e alla difesa del mandato. Rappresentato dall'Assessore Cristiano Mauri, il Comune di Bellaria Igea Marina ha partecipato, in mattinata in piazza Cavour, alla commemorazione organizzata da Prefettura e Comune di Rimini a celebrazione dell'Unità Nazionale e delle Forze Armate. Dalle 10 e fino alle 12 alla caserma "Giuseppe Garibaldi" si svolgerà l'iniziativa "Caserme aperte".

Ad accogliere anche questa volta i cittadini che aderiranno all'iniziativa, ci saranno gli istruttori del Reggimento Addestrativo e gli esperti di storia militare dell'istituto che guideranno i visitatori in un suggestivo percorso di storia, tradizioni e innovazione tecnologica.

Comments