Messico: famiglia di mormoni massacrata dai narcos. 12 le vittime

Adjust Comment Print

Secondo la Polizia locale si tratta di un attacco portato a termine dai cartelli della droga. Dopo essere tornati sul luogo, hanno trovato i corpi bruciati vivi di una donna e dei suoi quattro figli (due gemelli di sei mesi e due bambini di otto e dieci anni).

Un'azione disumana che, poco più tardi, si sarebbe ripetuta con lo stesso modus operandi contro i restanti veicoli, per un numero di omicidi di cui, per ora, si conosce solo la brutalità. In un'auto la madre con i suoi quattro figli uccisa dai colpi di pistola; in altre due auto due donne morte insieme ai loro figli.

Messico: famiglia di mormoni massacrata dai narcos. Basti pensare che quando si è tentato il mese scorso di arrestare uno dei figli di El Chapo, almeno 400 uomini armati hanno preso il controllo della città di Culiacan, costringendo alla ritirata le forze governative messicane. Dodici appartenenti alla comunità religiosa dei Mormoni statunitensi sono stati uccisi in una serie di attacchi quasi simultanei. Cinque o sei bambini sarebbero riusciti a fuggire e tornare a casa, ma altre persone, tra cui una ragazza scappata nel bosco per nascondersi, risultano dispersi.

Bonus facciata 2020, balconi rovinati rifacimento o sistemazione compresi o no
Un'agevolazione in più che si va ad aggiungere alle altre detrazioni sulla casa tutte confermate, bonus mobili compreso. A uscire di scena sarà il bonus verde: la detrazione del 36% ha, probabilmente, deluso le aspettative.

Quando sono stati attaccati, a circa 70 miglia a sud del confine americano, i 13 componenti della famiglia LeBaron erano in viaggio a bordo di tre suv da Bavispe, nello stato di Sonora, alla comunità mormone nel vicino stato di Chihuahua per recarsi a un matrimonio. A denunciarlo è stato Julian LeBaron, cugino della vittima e fratello di Benjamin, attivista e fondatore dello sportello Sos Chihuahua, assassinato nel 2009.

La comunità colpita è costituita dai discendenti dei mormoni fuggiti dagli Stati Uniti nel XIX secolo, dopo essere stati perseguitati per le loro tradizioni, tra cui la poligamia.

Una banda di sicari messicana ha teso un'imboscata a un gruppo di mormoni americani in Messico. Indagini sono state avviate dalle autorità degli stati di Chihuahua e Sonora, mentre un membro della comunità, Lafe Langford Jr., ha denunciato come siano "loro a cercare" i minori scomparsi, mentre "governo ed esercito non fanno niente". Il presidente Donald Trump ha offerto al Messico aiuto militare, ma il suo omologo, Andrès Manuel Obrador, nel ringraziarlo per l'appoggio, ha detto che sarà il suo Paese ad affrontare l'emergenza, senza invasioni di campo.

Comments