Motore Ferrari, Leclerc e Binotto rispondono a Red Bull

Adjust Comment Print

Di certo, le pessime prestazioni delle due Ferrari in questo Gran Premio, hanno aiutato molto ai due piloti RedBull ad avere un podio e una 5ª posizione.

Intervistato dalla tv olandese che gli chiedeva della performance sotto tono delle Ferrari (che negli Usa non sono andate oltre il quarto posto con Charles Leclerc, mentre Sebastian Vettel è stato costretto al ritiro per la rottura di una sospensione), Verstappen non ha risparmiato una pesante frecciata ai rivali, sottintendendo come, fino a questo punto della stagione, le Rosse non siano state conformi al regolamento tecnico del campionato. Binotto ritiene che questo sia il motivo per cui la Ferrari non è stata in grado di esibirsi e insiste sul fatto che non ha infranto alcuna regola.

Capo ultras Verona: "Balotelli non sarà mai del tutto italiano"
Appena è stato sotto la curva del Verona ha deciso di lanciare il pallone. E voi dovreste aspettare il giudice sportivo. GUARDA IL VIDEO: Chi è Mario Balotelli?

"Adesso la situazione viene attentamente monitorata ma dobbiamo continuare a tenerla d'occhio. Perché? Beh, potete arrivarci da soli", ha continuato velenoso Verstappen.

Da parte della Ferrari non c'è stata una reazione ufficiale ma, dopo la dichiarazione al vetriolo, il team principal Mattia Binotto si è recato all'hospitality della Red Bull per chiedere spiegazioni, presumibilmente a Chris Horner, il team principal della scuderia di Milton Keynes. La Red Bull Racing ha chiesto alla FIA di chiarire cosa è e cosa non è permesso quando si tratta di flusso di carburante al motore poiché credevano che la Ferrari stesse infrangendo le regole. Ho sentito parole totalmente sbagliate e non buone per lo sport: "tutti ne dovrebbero essere consapevoli". "Nel complesso, considerando le sue prestazioni in Q3 e cosa si sarebbe potuto fare, senza il problema del mattino, sono abbastanza sicuro che anche lui avrebbe potuto essere potenzialmente in pole".

Comments