Ex Ilva: Conte tra la folla a Taranto, ascolta e chiede

Adjust Comment Print

Il presidente del Consiglio, che ha cercato immediatamente il confronto con gli operai in sciopero, ha ripetuto più volte "sono qua, sono venuto", mentre uno dei lavoratori gli urlava: "Non ci rappresenta". In tutti gli altri stabilimenti, invece, le segreterie territoriali definiranno le modalita di mobilitazione Fim Fiom e Uilm "chiedono all'azienda l'immediato ritiro della procedura e al governo di non concedere nessun alibi alla stessa per disimpegnarsi, ripristinando tutte le condizioni in cui si e firmato l'accordo del 06/09/2018 che garantirebbe la possibilita di portare a termine il piano Ambientale nelle scadenze previste. Qui si apre un gabinetto di crisi, una cabina di regia 24 ore su 24 con le migliori energie italiane per lavorare, per garantire investimenti produttivi". Operai e associazioni ed esponenti di movimenti ambientalisti e cittadini del quartiere Tamburi lo hanno accolto con slogan 'Taranto libera', 'Chiusura della fabbrica', 'Vogliamo vivere', proponendo la riconversione del siderurgico. Arcelor Mittal restituisce la fabbrica. Certo, la situazione economico-finanziaria di alcuni grandi gruppi della siderurgia nazionale è al momento delicata, e non sembrerebbe offrire grandi margini che pure andranno esplorati. "Dovete conoscere la situazione", gli ha detto un dimostrante. "Valutiamo tutto". "Nessuno scudo presidente, nessuno scudo per Mittal", ha urlato la folla.

ArcelorMittal, "cinquemila esuberi per non lasciare Ilva". Conte: "Inaccettabile"
Nella lettera inviata ai sindacati e alle rsu, viene indicata, sito per sito, la composizione della forza lavoro del perimetro oggetto di retrocessione.

Conte è stato assediato dai lavoratori dell'Ilva e dai cittadini al suo arrivo a Taranto. E quanto il premier ha ribadito di non avere una soluzione immediata, la risposta è stata tanto concreta quanto dura: "Allora che siete venuti a fare?" Conte lo ha ammesso.

Comments