Vigilia contro la Roma, D'Aversa: "Ci manca una vittoria di prestigio"

Adjust Comment Print

Domani verranno in panchina Bruno Alves - che si potrà tenere in considerazione laddove ce ne fosse bisogno - e anche Laurini, ma solo perchè ha chiesto di stare vicino alla squadra, verrà in panchina ma non è ancora pronto. Hanno giocatori di qualità, sono una squadra completa. È terza in classifica e hanno un allenatore che sta facendo veramente bene.

Inter-Verona 2-1: vittoria in rimonta con Vecino e Barella
Partita dai due volti. "Il primo tempo è stato difficile", ha detto l'ex gioiellino rossoblù ai microfoni di Sky Sport. La formazione bianconera è più forte tecnicamente ma la squadra di Conte è più tosta.

Fra le due squadre sono 25 i precedenti finora disputati in Serie A in casa degli emiliani, e questi ultimi sorridono ai giallorossi, che hanno ottenuto 13 successi in trasferta, 8 pareggi e 8 sconfitte. Ma non può essere utilizzato. D'Aversa ha anche parlato di mercato, uno strappo alla regola, ma necessario per ribadire un concetto: a gennaio non si muove nessuno dei big, Kulusevski in testa. I precedenti fanno sicuramente ben sperare: la Roma è infatti la formazione che in serie A ha battuto per più volte i ducali, ben 31 volte. "Quello che fa sempre la differenza è la determinazione a vincere il duello, qualsiasi esso sia". Poi è merito del ragazzo, che mi ha fatto capire di poter contare su di lui sin dall'inizio. Colpa di una prestazione davvero incolore degli uomini di Fonseca, che non riescono ad esprimere il gioco fluido ed entusiasmante delle ultime settimane. Ha margini di miglioramento, deve determinare di più sotto l'aspetto di gol e assist. Ma nel Parma chi viene chiamato in causa è sempre all'altezza, questo gruppo sta crescendo molto. La sosta arriva al momento giusto per la Roma, chiamata a recuperare importanti energie in vista degli importanti impegni in programma alla ripresa, quando ci sarà da rientrare in zona Champions e conquistare un posto nei sedicesimi di Europa League.

Comments