Jorge Lorenzo, ritiro da MotoGP: annuncio oggi a Valencia

Adjust Comment Print

Jorge Lorenzo lascia il circus dopo 18 anni di storia vissuta graffiando l'asfalto, la metà dei quali vissuta in MotoGp, e dice che può bastare così.

Interviene anche Valentino Rossi che è stato compagno di box di Lorenzo, ma anche rivale in pista e unico dei big assenti all'annuncio del ritiro del rivale: "E' uno dei più grandi dell'era moderna, con lui perdiamo una parte importante del nostro sport, è un grande campione".

"Questa sarà la mia ultima gara e poi lascio come pilota professionista, non è facile, ma ho deciso così". In conferenza Lorenzo è apparso particolarmente sereno: "Forse perchè era un'idea era già maturata da tempo". Sono un perfezionista, le persone che lavorano con me lo sanno bene. "Ci sono stati tanti problemi, ma dieci anni dopo lui e Rossi sono maturati tantissimo, c'è grande rispetto reciproco". Marquez ha uno stile di guida molto particolare e come è normale che sia la fabbrica punta sul pilota che vince. Nel 2005 passa alla classe 250 con il team Fortuna Honda, raggiungendo il quinto posto in classifica. E' stata una grande spinta, anche se i risultati non sono stati buoni.

Terni, ritirata la tessera da arbitro alla Proietti: "Rilasciò interviste senza autorizzazione"
"Tali dichiarazioni risultano gravemente pregiudizievoli per la reputazione dell'Associazione". A rendere noto il tutto la stessa Elena Proietti con un post sulla sua pagina Facebook.

Momenti di commozione hanno attraversato la sala durante la conferenza stampa e lo stesso Lorenzo è apparso visibilmente emozionato, ma si dice fiducioso per il futuro e sereno della decisione presa. La passione e l'intensità che ci metto.

"Tutti sapete che io adoro questa competizione e questo sport ma io adoro soprattutto vincere, ma mi sono reso conto che questo non era più possibile". Non ho potuto essere nelle condizioni fisiche normali per essere veloce, e non ho mai sentito la moto adatta per il mio modo di correre. "Mentre stavo rotolando ho pensato 'Ne vale la pena continuare a soffrire dopo tutto ciò che hai ottenuto?' Ma poi sono tornato a casa, volevo ancora provarci e ho deciso di continuare". "Vogliamo tutti lottare per vincere".

Il talento spagnolo chiude la sua carriera a 32 anni e un palmarés davvero ottimo con tre titoli nella MotoGp in sella alla Yamaha (datati 2010, 2012 e 2015). Inoltre si è laureato campione del mondo in classe 250cc nel 2006 e nel 2007.

Comments