Mistero CR7. Dal Portogallo: "Pronto a giocare". Ma il ginocchio?

Adjust Comment Print

La sostituzione attuata domenica sera da Maurizio Sarri ha scatenato la reazione del campione portoghese, creando così un dibattito all'interno dell'opinione pubblica.

"Penso debba esserci tolleranza, quando togli un giocatore che sta dando tutto ci sono i cinque minuti di incazzatura". Lo stesso allenatore della Vecchia Signora aveva parlato di un problema al ginocchio che impedirebbe al 5 volte pallone d'oro di allenarsi bene e giocare al meglio.

Infortunio Matuidi: le condizioni del centrocampista della Juventus
La Francia ha convocato al suo posto il calciatore dell'Arsenal Guendouzi. Ma sono certo che la Francia andrà a prendersi la qualificazione.

Se non fosse in forma non lo avrei chiamato - ha ammesso il commissario tecnico -.

L'ex attaccante Nicola Amoruso, alla Juventus dal 1996 al 1999 e nella stagione 2001/2002, è stato uno degli ultimi a commentare il caso Cristiano Ronaldo, furioso dopo essere stato sostituito al 55' del match contro il Milan. Il quale sta bene e giocherà, ed è questo ciò che ci interessa. "Cosa che era già chiara al momento dell'arrivo di CR7, che portava le sue vittorie europee a una gestione che ne è all'avida ricerca, e che accettava lo status e le condizioni del campionissimo per poter crescere ulteriormente - parallelamente anche dal punto di vista del marketing, grazie alla compenetrazione in segmenti di mercato giovanile estero dove la Juventus era ancora considerata in maniera piuttosto indifferente".

Comments