Argentina: basta Messi, Brasile battuto

Adjust Comment Print

Al termine della sfida tra Argentina e Brasile, il CT Tite ha accusato Leo Messi di averlo zittito per le proteste in seguito al rigore concesso all'Albiceleste.

Così non sorprende vedere che il nome del brasiliano, 22 anni, finisce anche al centro di voci di calciomercato: la sua possibile cessione rappresenterebbe sicuramente un fallimento per il Milan ma potrebbe trasformarsi anche in un tesoretto da sfruttare per rendere la rosa più funzionale al progetto Pioli.

Nello specifico è stato il solo Messi, rientrante dopo una lunga squalifica, a provare realmente a dare un po' di verve alla gara, con diversi tiri respinti da Alisson in uno speciale testa a testa che ha visto il brasiliano leggermente avanti, nonostante la rete subita al 13' della prima frazione.

L’Italia del nuoto paralimpico da MattarelIa: "Il Paese cresce con voi"
E in questo contesto dobbiamo valorizzare la nostra collocazione territoriale anche per altri settori - ha osservato Marsilio -. La curva ascendente che c'è stata nelle medaglie è il segno della partecipazione che cresce nel nuoto paralimpico.

E il Brasile? Da rivedere completamente.

Per Lautaro Martinez in queste prime 12 partite in Serie A, tutte in campo con la maglia dell'Inter, 5 gol e una media voto di 6.29, bonus esclusi: per lui, oltre alle 5 marcature, anche un assist e grande precisione dal dischetto, dove quando è stato chiamato in causa non ha fatto rimpiangere Lukaku, con due centri su due tentativi. Siamo consolidati come squadra, questo è indiscutibile.

Comments