Venezia sott'acqua, allagata la basilica di San Marco

Adjust Comment Print

Numerosi danni in Veneto per l'ondata di maltempo e due morti sull'isola della Pellestrina.

Intanto il sindaco ha ordinato la chiusura delle scuole e ha dichiarato lo stato di calamità. Ci metteremo al lavoro immediatamente per una moratoria verso imprese, artigiani, commercianti, famiglie. Tuttavia, osserva, "ogni anno Venezia è colpita". Penso sia il momento che il Mose funzioni.

L'altezza della marea a Venezia viene misurata e prevista sullo zero storico della città. Il livello della marea registrato a Punta della Salute è di 138 centimetri.

Emanuele Filiberto, il post sui social: "Annuncio il ritorno della famiglia reale"
Nel video l'erede di casa Savoia si pone l'obiettivo di " tutelare i cittadini per guardare al futuro con rinnovato ottimismo". E' tempo di tornare a respirare la tranquillità, la fiducia e l'eleganza di cui abbiamo bisogno, oggi più che mai .

Attese altre maree Tre vaporetti sono affondati a Riva degli Schiavoni e in varie zone della città si sono registrati black-out, specialmente al Lido e in Campo Santa Margherita. A Ca' Pesaro si è verificato un incendio a causa di una cabina elettrica danneggiata.

Nuova allerta acqua alta a Venezia dove un nuovo picco di marea alle 11.20 dovrebbe toccare i 160 cm. L'uomo è deceduto per colpa di un corto circuito elettrico innescato dalla marea che ha invaso la sua abitazione nell'isola di Pellestrina, il più meridionale dei tre stretti litorali che dividono la laguna dal mare Adriatico. "Questo è un disastro, questa volta bisognerà contare i danni", ha detto il sindaco Luigi Brugnaro, mentre in barca effettuava un sopralluogo nell'area marciana, accompagnato dalla polizia municipale e dal personale di Avm. "L'acqua - racconta - è stata aspirata dalle pompe e il nostro personale, presente tutta la notte, ha messo in salvo i manufatti più preziosi". La paura di qualche ora fa ora lascia spazio alla conta dei primi danni. "Anche oggi - annunciava quindi il primo cittadino in un altro tweet - affrontando maree che segnano record negativi". Chiediamo al #Governo di aiutarci, i costi saranno alti. Questi sono gli effetti degli eventi climatici. Poi, nella notte, l'invito ai cittadini: "Chiederemo stato di crisi". A Spongano la furia del vento e la pioggia hanno distrutto il palazzetto dello sport pronto per essere consegnato nei prossimi giorni. Per il procuratore della basilica di san Marco sono urgenti le opere di difesa della città, mai portate a termine. È stata una finestra a cedere e a fare sì che questo spazio si riempisse d'acqua nella sera del 13 novembre. E' stato emanato "avviso di pericolosità", considerata la possibile presenza di ostacoli semisommersi pericolosi per la sicurezza della navigazione. Inoltre "sono a rischio beni culturali dal valore inestimabile". Nel frattempo, la città lagunare appare quasi fantasma.

Comments