Piatek: "Ora valgo 38 milioni, ma ambisco a valerne 70 quando cambierò"

Adjust Comment Print

Ai microfoni della tv polacca TVP Sport, Krzystof Piatek, non rifiuta l'eventuale prestito al Genoa, ma esprime le sue alte ambizioni per il futuro. Oggi valgo 38 milioni di euro, quando cambierò squadra sono sicuro che ne varrò almeno 60-70. "Nel calcio bisogna essere ambiziosi". "Sono all'inizio della mia carriera, è solo la seconda stagione in Serie A, uno dei primi cinque campionati". "Al mio esordio contro il Napoli avevo le cuffie, ma arrivato a San Siro il rumore ed il calore erano assordanti". Mi trattavano come se giocassi lì da tanti anni. "Mi hanno apprezzato fin dai primi giorni". Popolarità? Guarda il mio profilo Instagram. Quando ho lasciato la Polonia avevo cinquemila followers. La popolarità è diventata enorme, ma la cosa più importante è il calcio. "Accontento i tifosi che vogliono fare una foto con me". Franck Kessie e Krzysztof Piatek per motivi diversi non stanno vivendo un bel momento con la maglia del Milan, ma entrambi sono andati a segno nelle loro gare internazionali con la Polonia e la Costa D'Avorio. Ora stiamo migliorando, solo questione di tempo prima che torni a segnare di nuovo. Per i giornalisti italiani un giorno sei il papa del calcio e il giorno dopo sei il peggior giocatore. "Accetto le critiche. Nessuno si è messo nei miei panni, le copertine dei giornali però non mi toccano".

Vasco Rossi Live 2020: biglietti in uscita, come acquistarli
Lo ha annunciato lo stesso cantautore sui suoi profili social pubblicando le date del tour 'Vasco non stop festival 2020'. Nell'attesa di poter riascoltare Vasco dal vivo, i fan hanno in programma altri due appuntamenti imperdibili.

SULLA POLONIA: "Abbiamo grande qualità, ma ci serve stabilità. Suggerisce come muoversi, guardandolo ho capito cosa mi mancava".

Comments