Ezio Greggio ha rifiutato la cittadinanza onoraria di Biella

Adjust Comment Print

Greggio ha però rifiutato la cittadinanza onoraria. Infine il ricevimento ufficiale a Palazzo Oropa, alle ore 16, dove il sindaco Claudio Corradino conferirà la cittadinanza onoraria.

Prima di Greggio, il prestigioso riconoscimento era stato conferito all'artista Michelangelo Pistoletto e allo stilista Nino Cerruti.

Emilia, chi contesta Salvini in realtà fa il suo gioco
Mostrano cartelli con rimandi al Russiagate, "contro il ritorno di ogni fascismo" e "a difesa dei diritti dei migranti", ripetono. Dal corteo, in via Riva Reno, poco distante dal palazzetto, sono partite bottiglie e palloncini pieni di vernice.

Queste le sue dichiarazioni riportate dall'Ansa: "Il mio rispetto nei confronti della senatrice Liliana Segre, per tutto ciò che rappresenta, per la storia, i ricordi e il valore della memoria, mi spingono a fare un passo indietro e non poter accettare questa onorificenza che il Comune di Biella aveva pensato per me".

"Non e' una scelta contro nessuno", ha precisato Greggio, "ma una scelta a favore di qualcuno, anche per coerenza e rispetto a quelli che sono i miei valori, la storia della mia famiglia e a mio padre che ha trascorso diversi anni nei campi di concentramento". La tempistica è da brivido. L'opposizione ha infatti contestato l'azione, in quanto giunge "a pochi giorni dal no, sempre da parte di Biella, al conferimento della cittadinanza alla senatrice a vita Liliana Segre, sopravvissuta all'Olocausto". Come ha fatto sapere il Comune di Biella, la decisione assunta dalla giunta è dettata da molteplici motivazioni legate alla carriera di Greggio, al suo impegno rivolto al sociale e al forte legame mantenuto con le sue origini, la città natale Cossato e appunto il capoluogo Biella. Si legge tra le motivazioni contenute nella delibera di giunta: "Si conferisce a Ezio Greggio il titolo di cittadino onorario per la popolarità televisiva come conduttore, giornalista, attore e regista; per il suo costante impegno attraverso l'associazione 'Ezio Greggio per i bambini prematuri'; per aver contribuito a diffondere in Italia e nel mondo il nome di Biella". Dura presa di posizione del Pd nella cittadina piemontese: "Ridicola provocazione". La Segre percorse a piedi la "marcia della morte", dopo l'evacuazione del lager, da Auschwitz fino a Ravensbrück: circa 600 chilometri.

Comments