Incontro arbitri-club, Rizzoli ammette: "Errore dell’arbitro in Lazio-Lecce"

Adjust Comment Print

Nella riunione in programma oggi allo stadio Olimpico di Roma tra club di serie A, Associazione Italiana Arbitri (Aia) e la Commissione Arbitri Nazionale (Can), il Lecce si è visto sostanzialmente riconoscere la fondatezza delle sue proteste per l'episodio che ha condizionato - e probabilmente deciso - le sorti della gara del 10 novembre contro la Lazio, in quello stesso stadio.

"So per certo che un Rocchi o un Orsato arbitrano le partite, ma non ne sono certo con altri arbitri con meno esperienza facciano altrettanto" ha continuato Ancelotti, attaccando direttamente il designatore. "Si andava interrotto il gioco", la risposta di Rizzoli.

Il tecnico, apprese le scuse, è rimasto felice delle parole dell'ex arbitro e ha chiuso la discussione. "Il Var deve essere un momento di supporto, non altro".

"Accetto l'errore di Giacomelli o Rocchi ma non accetto l'errore del Var, dice Ancelotti. Più trasparenze c'è e meglio è, con la control room l'obiettivo è aprirsi anche a dialoghi". Se l'arbitro non si è accorto dell'entrata del difensore che poi ha preso la palla sulla respinta, il Var per protocollo deve intervenire.

Juventus, caso Ronaldo: ecco chi ha risolto la vicenda
Cristiano Ronaldo è stato il grande protagonista del Portogallo nelle ultime due gare delle Qualificazioni ad Euro 2020 . Ho cercato di aiutare la Juventus anche da infortunato ed essere sostituiti non piace a nessuno.

"Gli arbitri sono condizionati dal Var". Al netto di questo, la certezza che arbitra in campo l'arbitro, non potete pensare che non sia così.

AGGIORNAMENTO ORE 12.30: Dopo Nicchi, è il turno di Nicola Rizzoli che spiega l'importanza di tale incontro: "Penso che questo sia uno step importante". Vogliamo anche istituire degli strumenti quotidiani e settimanali a breve tempo.

BOTTA E RISPOSTA - Durante la giornata c'è stato anche un botta e risposta tra Rizzoli e Ancelotti.

Comments