Furto dal valore inestimabile nel castello di Dresda

Adjust Comment Print

Ad essere presa di mira la cosiddetta sala dalle Volte verdi del castello di Dresda, "Gruene Gewoelbe", dove erano custoditi centinaia di gioielli antichi e dal valore storico. Secondo la Bild, si tratta del "furto d'arte più importante e clamoroso dal dopoguerra".

La città della Germania orientale è scossa dal furto, in quanto, come ha dichiarato il governatore della Sassonia, il museo di Dresda è espressione della storia del territorio sassone, perciò tale atto si configura come "crimine contro il popolo sassone".

Serie A, la Juve vince in rimonta a Bergamo. Proteste dell’Atalanta
Juventus (4-3-1-2): Szczesny , Cuadrado , Bonucci, De Ligt, De Sciglio , Khedira (70' Emre Can ), Pjanic , Bentancur (58' D. Da protocollo quindi Rocchi non poteva essere richiamato.

Gioielli antichi dal valore di circa 1 miliardo di euro: è il bottino di un furto clamoroso, avvenuto nella sala delle famosissime "Gruene Gewoelbe" (Volte verdi) nel castello di Dresda. "Inutile dire quanto siamo scioccati dalla brutalità di questo furto", ha commentato Marion Ackermann, direttrice delle collezioni artistiche statali di Dresda. La parte storica si trova al piano terra della Residenzschloss nelle sale della collezione da poco restaurate.

La camera fu voluta dal duca e principe elettore di Sassonia Augusto il Forte tra il 1723 e il 1730 e in seguito è stata trasformata nel museo delle Volte verdi diviso in due sezioni. "Non si può capire la storia del nostro Paese, del nostro libero Stato libero, senza le Volte Verdi e le raccolte d'arte statali della Sassonia". Si è anche sviluppato un piccolo incendio. Quasi completamente distrutti dai bombardamenti nel 1945, a partire dagli anni novanta tutto l'edificio è stato oggetto di una graduale ricostruzione finalizzata a farne un complesso museale e terminata nel 2013. La Camera Turca, invece, ospita la biblioteca artistica e l'armeria.

Comments