MILAN - Hernandez: "Il Napoli era pista molto calda, parlai con Ancelotti"

Adjust Comment Print

Se Deschamps mi chiama, io risponderò presente. Tra questi figurano sicuramente i due esterni di difesa, costantemente tra i migliori in campo nelle ultime partite, oggi di certo: nettamente il migliore in campo Andrea Conti, ancora una volta decisivo nell'area avversaria Theo Hernandez, due che vanno sicuramente sulla lavagna delle "scommesse vinte" del tecnico parmigiano. Reina e Castillejo mi hanno aiutato ad ambientarmi.

Intervenuto ai microfoni de L'Equipe, il 22enne nato a Marsiglia ha parlato del suo approdo in rossonero: "Avevo bisogno di nuovi stimoli e l'incontro con Paolo Maldini ha dato la scossa giusta".

L'incredibile storia di Giulio Lolli, il truffatore bolognese diventato terrorista in Libia
Era ricercato su ordinanza del Tribunale di Roma per terrorismo internazionale e di armi e munizioni da guerra. Dopo due anni di detenzione, la sentenza dell'8 settembre 2019: ergastolo .

Il terzino francese del Milan Theo Hernandez è una delle poche note liete della stagione dei rossoneri, almeno fino a questo momento. È venuto a trovarmi a Ibiza, abbiamo legato subito. Maldini è un mito, probabilmente il più grande giocatore nel suo ruolo. Quando è uno come Maldini che ti sceglie ti dà fiducia, il Real è stato un passaggio importante. Ho parlato con Ancelotti, sono stato vicino all'accordo. Ma ero anche ad un passo del Bayer Leverkusen.

Continua la cura Pioli in casa Milan: la squadra, che ha mal digerito la guida di Giampaolo, sembra essersi messa a completa disposizione del tecnico parmigiano, il quale pian piano sta trovando elementi di gioco importanti e singoli su cui puntare senza dubbi.

Comments