Inter, Conte: "Al massimo fino alla sosta natalizia"

Adjust Comment Print

"Con Francesco mi lega un'amicizia dai tempi degli Europei giocati insieme, mi ha chiamato, abbiamo parlato e mi ha illustrato la situazione. Lei e la Lazio stanno facendo molto bene e hanno allenatori e organici per competere". Non c'è tempo per piangersi addosso, cerchiamo di dare il massimo a testa alta e vediamo da qui a Natale cosa succede.

"Dobbiamo fare di necessità virtù e arrivare nel miglior modo possibile alla sosta di Natale - ha ricordato Antonio Conte -". Lui è stato bravo a portare la sua idea in Italia e modellarla sul calcio italiano. "Nell'eventualità può fare il centrocampista, più di Candreva", di conseguenza le sue parole potrebbero essere già un segnale importante per la partita di venerdì sera. Complimenti a chi ha allestito la rosa della Roma, competitivo folto e di prospettiva.

Conte ammette i contatti con Totti per andare alla Roma: "Non era il momento". Non c'erano altre squadre, ho fatto le mie valutazioni e ho deciso di declinare la proposta in maniera molto rispettosa. Penso che da quando abbiamo iniziato ci sono state una serie di situazioni che ci hanno portato a spingere forte la macchina e lo dobbiamo fare sempre. Deve essere sempre considerata la squadra. Il tecnico nerazzurro dovrebbe schierare Candreva e Biraghi sulle fasce, con Brozovic, Borja Valero e Vecino in mezzo al campo.

Hamilton trionfa nell'ultimo Gp ad Abu Dhabi
Chiaro riferimento al fatto che Lewis da sempre è un amante delle vetture di Maranello e ne ha comprate diverse. Ebbene sì, al centro dei pettegolezzi troviamo anche l'attuale team principal della Mercedes .

Può farlo sia nella fase di non possesso che di possesso. Non dobbiamo vedere solo al singolo, ma al collettivo: è una squadra che ha gamba, qualità e forza.

In estate infatti Francesco Totti, allora dirigente della società di Pallotta, aveva chiesto la disponibilità al tecnico pugliese di allenare la Roma, ma Conte declinò perché, nonostante ritenga la panchina romana molto allettante e stimolante, decise che non era ancora il momento per accettare un'esperienza così impegnativa soprattutto a livello ambientale.

"Per Radja provo grande affetto e lui lo sa". I bianconeri del primo Conte avevano la concorrenza del Milan, ma non c'era il divario di oggi tra le prime due. "Detto questo, la scelta migliore per lui è stata andare a Cagliari, è giusto che lui si faccia qualche domanda se non gioca più nell'Inter...".

Comments