George Miller torna a parlare del nuovo Mad Max: "Non è finita"

Adjust Comment Print

George Miller si è assicurato i finanziamenti per il suo prossimo film, Three Thousand Years of Longing, e ha avviato la produzione lo scorso marzo in Australia con le star Idris Elba e Tilda Swinton nel cast. Ad essere onesti, nei termini di questo dibattito, per me il cinema è cinema, e si tratta di un universo molto ampio. Infatti abbiamo un'intera storia su come è arrivato lì. Il test, alla fine, è ciò che significa per il pubblico. Non solo i personaggi, ma anche ogni singolo oggetto, com'era finito in quel mondo e com'era riuscito a sopravvivere.

Era cieco dalla nascita. Quando le cose sono iniziate a degenerare, fu lasciato in una città mineraria insieme alla madre. L'unico modo in cui poteva sopravvivere era entrare in un posto in cui avevano un vantaggio competitivo nell'essere ciechi. L'unica cosa che portò con sé fu quella che reputava più preziosa, uno strumento musicale, probabilmente la sua chitarra.

Moody’s promuove banche italiane ma rimane fardello degli Npl
Lo comunica l'agenzia di rating spiegando che le aspettative per il 2020 sono di un'ulteriore progressiva riduzione dei crediti deteriorati.

Nel corso degli anni qualcuno udì la sua musica echeggiare nella miniera, scese giù e fu così che venne trovato. Lo presero e alla fine finì per diventare l'equivalente del batterista, del suonatore del chitarrista nell'esercito di Immortan Joe. Un background piuttosto approfondito, che non può far altro che far sorgere domande sul potenziale futuro della saga.

Come sempre lasciamo a voi l'ultima parola sull'argomento: vi piacerebbe vedere un sequel di Mad Max: Fury Road? Credo che si debba essere multitasking e dopo questo film sicuramente ci sarà un altro Mad Max. Anche sul suo nuovo progetto ci sono ancora poche informazioni. Ne ho parlato con altri registi e quello che succede a me è che, quando sto lavorando a una cosa, e mi concentro così tanto su di essa, spostare l'attenzione su un'altra per un po' è come una vacanza creativa. "Ti aiuta a raggiungere quell'obiettività, a riconsiderarla ogni volta".

Comments