Erutta un vulcano in Nuova Zelanda: diverse vittime

Adjust Comment Print

È stato emesso un allarme di livello 4 (in un scala che arriva a 5) per il vulcano, conosciuto come Maha Waakari.

Contratto: "Fiorentina la mia squadra del cuore. Oggi Montella non può sbagliare"
Vedremo cosa succederà nelle prossime due sfide, Montella non è uno stupido, vede bene cosa succede in campo. Credo di tirare fuori dai calciatori il meglio per crescere io insieme a loro e migliorare come squadra.

Lo ha detto il vice capo della polizia della Nuova Zelanda, John Tims, spiegando che al momento non vengono mandate missioni di ricerca e soccorso nell'isola vulcanica White Island dove è in corso l'eruzione del vulcano Whakaari. Un'eruzione vulcanica verificatasi improvvisamente mentre un gruppo di turisti, circa un centinaio, stava visitando il cratere di Whakaari/White Island. Turisti che si trovano su quell'isola per una escursione e che sono stati sorpresi dalla eruzione improvvisa del vulcano, considerato non pericoloso fino a pochi minuti prima. Michael Schade è tra i testimoni dell'eruzione e alla Bbc ha raccontato di essere vivo per miracolo poichè solo mezz'ora prima si trovava sul cratere: "Quando ho finito la visita - ha dichiarato - era ancora tutto abbastanza sicuro ma stavano limitando i gruppi". Molte sono ferite o disperse, e si teme che il bilancio della tragedia possa peggiorare: sarebbero in numero di 50 i turisti che, al momento dell'esplosione, si trovavano nel raggio d'azione del vulcano, che ha lo stesso nome dell'isola e che insiste sulla Baia di Plenty. Il primo ministro Jacinda Ardern conferma che alcuni dei turisti rimasti coinvolti nel disastro erano stranieri. Le immagini riprese a distanza dopo l'eruzione mostrano fumo e cenere che si elevano a oltre 3mila metri di quota. Qualcuno ha indicato il monte e abbiamo visto gli zampilli di lava e la nube. La polizia ha poi aggiunto che sull'isola "non c'erano segni di vita".

Comments