Terremoto, due scosse a L'Aquila

Adjust Comment Print

Durante la scorsa notte una scossa di terremoto di magnitudo 2.8 è stata registrata nei pressi di Napoli, fortunatamente non si sono registrati danni a persone o cose. Lo riferisce l'Ingv, precisando che l'ipocentro è stato invece localizzato a dieci chilometri di profondità. Immediatamente sono partiti i commenti sui social di persone impaurite per l'ennesimo avvenimento, già nei giorni scorsi, infatti, sono state registrate scosse di magnitudo 3. In meno di un'ora la terra ha tremato tre volte tra le 22.55 e le 23.30, con la prima e più forte scossa del 3.7 seguita da altre due di magnitudo pari a 3,4 e 2,2. Sul loro profilo ufficiale Twitter, gli uomini del 115 hanno fatto sapere di non aver ricevuto particolari allarmi, ma prevalentemente richieste di informazioni. L'evento sismico, segnalato dall'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia di Roma, si è verificato alle porte di Napoli.

Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.

Clima: Greta, le emergenze stanno già colpendo
Un attivista russo ha ricordato come nel proprio paese sono state arrestate delle persone per aver partecipato alle proteste sul clima.

Il 6 aprile 2009, alle 3:32, la città de L'Aquila così come gran parte della provincia, venne sconvolta da una scossa di terremoto di magnitudo 6.3 Richter.

Ancora oggi, a 10 anni di distanza dal dramma, il capoluogo abruzzese non ha completato la ricostruzione.

Comments