Milan, i complimenti di Biasin: "Ha cambiato volto alla squadra"

Adjust Comment Print

Pochi minuti dopo il fischio finale della partita, un tifoso del Milan è stato infatti accoltellato e subito ricoverato in gravi condizioni (con ferite da taglio all'addome e con codice tra il 2 e il 3) all'Ospedale Maggiore di Bologna. Piatek viene steso in area da Bani: l'arbitro non ha dubbi e concede il calcio di rigore. Basti pensare che ad inizio anno il perno della mediana era Bryan Cristante, un giocatore che sa unire corsa ed inserimento a grande fisicità e senso del gol. La rete galvanizza la squadra di Pioli che cerca e trova il raddoppio. A Bologna i rossoneri sono padroni del campo, segnano e raddoppiano, ma non riescono a chiudere definitivamente il match prima del triplice fischio. 6; Conti 6, Musacchio 6, Romagnoli 6,5, Hernandez 6; Kessie 6, Bennacer 6 (Biglia 5,5 25' s.t.), Bonaventura 7 (Paquetà s.v. 34' s.t.); Suso 6,5, Piatek 7, Calhanoglu 6 (Castillejo s.v. 40' s.t.).

La giornata di Serie A si chiude con la vittoria del Milan in casa del Bologna, non senza sofferenze. Dopo poco più di un quarto d'ora, arriva anche il raddoppio dei rossoneri, firmato dal terzino sinistro Theo Hernandez.

Zecchino d'Oro made in Bergamo Successo per "I pesci parlano"
Al terzo posto arriva Non Capisci un Tubo di Gabriele Tonti . 'Acca' parla in musica della lettera più silenziosa , quella meno scritta, ma molto importante.

Bologna (4-2-3-1): Skorupski; Tomiyasu, Bani, Danilo, Denswil; Schouten (46' Svanberg), Poli; Skov Olsen (76' Orsolini), Dzemaili (64' Santander), Sansone; Palacio. All.

Marcatori: Piatek (rig.) 15', Hernandez 32', aut.

Comments