Napoli, ecco Gattuso: "Il settimo posto è imbarazzante, risaliamo"

Adjust Comment Print

Il Napoli cambia rotta dopo una prima parte di stagione turbolenta, che ha visto la squadra scendere in modo preoccupante in classifica. Oggi pomeriggio, in compagnia del presidente Aurelio De Laurentiis, è in corso di svolgimento la consueta conferenza in presenza di media.

Questo il lato pubblico della vicenda, al quale però si affianca uno più privato che - riporta la 'Gazzetta dello Sport' - vedrebbe un Carlo Ancelotti infuriato: due i motivi che avrebbero innervosito non poco l'allenatore di Reggiolo. Io rimango suo amico, lo ero prima e lo rimango ora.

Napoli, Ancelotti è stato esonerato
Mi ha fatto molto piacere che la tifoseria è rimasta vicino alla squadra, se i giocatori mostrano attaccamento i tifosi ti applaudono.

L'altro aspetto riguarda, invece, i rapporti con i giocatori: ad Ancelotti non è andato giù che si mettesse in dubbio il legame con la squadra e si parlasse di spaccatura tra lui e i calciatori che, invece, non ci sarebbero state, salvo qualche normale discussione.

"Mi sembra doveroso ringraziare Carlo Ancelotti che ci ha seguito per un anno e mezzo. Noi abbiamo coltivato un sogno insieme, un giorno ci siamo svegliati e ho cercato, visto il suo palmares, di proteggerlo e dire: proseguiamo ognuno per la sua strada".

Comments