Matteo Salvini indagato ufficialmente per voli di Stato a scopi privati

Adjust Comment Print

"Chiunque sia il candidato o la candidata alla presidenza Calabria per il centrodestra, siamo convinti che dal 27 gennaio ci sarà il centrodestra alla guida della regione con la Lega protagonista". Tali voli erano già finiti nel mirino della Corte dei Conti nel passato, che aveva però archiviato il fascicolo non avendo riscontrato danni erariali. "A questo punto - conclude l'esponente pentastellato -visti i dettagli accurati e minuziosi forniti dallo stesso Grassi, si potrebbe presumere che l'accordo per il passaggio alla Lega fosse stato messo a punto da tempo".

"Di solito - ha continuato Salvini - i parlamentari lasciano l'opposizione per andare in maggioranza". Da ministro dell'Interno Salvini si sarebbe servito di veicoli istituzionali riservati alle cinque più alte cariche dello Stato per presenziare a impegni di partito o partecipare a trasmissioni televisive. I voli li ho usati solo e soltanto per andare a iniziative della Polizia di Stato, dei Vigili del fuoco o di quello che il ministro dell'Interno deve fare. Al titolare del Viminale, sottolineò la Polizia, "per disposizione normativa, è attribuito il primo livello di protezione che da' diritto all'utilizzo di aerei di Stato al pari di tutti i soggetti sottoposti al medesimo livello di sicurezza".

Napoli, rischio Barcellona in Champions League: ecco le possibili avversarie agli ottavi
Un stima attendibile, però, dice che oggi l'Atalanta agli ottavi di finale ha diritto a circa 8.5 milioni di euro di market pool. Non si potranno incontrare le squadre della stessa nazione e quelle che si sono già affrontate nella fase a gironi .

Ora, a distanza di poche settimane, dopo aver espresso la sua simpatia per il leader del Carroccio e anticipando il suo impegno per le prossime elezioni in Emilia Romagna, Serena Grandi ha confessato ad Adnkronos di volersi candidare nelle file della Lega. Una tesi in effetti sconcertante. Aiello si emoziona quando ricorda i sacrifici della sua famiglia, lo fa davanti a numerosi attivisti del Movimento, giunti a Catanzaro nonostante il maltempo. Il mio metodo di lavoro si sintetizza in tre parole: ascolto delle idee altrui, condivisione di analisi e problemi e infine avere un'abilità di sintesi, guardare l'obiettivo e cercare di raggiungerlo. E portai mio figlio chiedendo il permesso.

Dagli stessi banchi erano partiti applausi riferiti ai senatori M5s che, in dissidenza con il proprio gruppo, durante le dichiarazioni di voto si erano espressi contro la decisione del proprio partito. "Fu l'inizio di una campagna violenta, da lì iniziarono a mettermi in croce".

Comments