Fca-Psa, via libera alla fusione: la sede sarà in Olanda

Adjust Comment Print

Il ministro dello Sviluppo Economico, Stefano Patuanelli, ha firmato il decreto che autorizza la sottoscrizione di un accordo di sviluppo tra il Mise e le Regioni Basilicata e Piemonte, Invitalia e le società Fca Melfi S.r.l., FcaItaly S.p.A. e Crf S.c.p.A. Ce lo comunica oggi l'agenzia stampa Adnkronos.

Fiat Chrysler Automobiles e Peugeot hanno firmato oggi un Combination Agreement vincolante che prevede una fusione paritetica (50/50) dei business per creare il quarto costruttore automobilistico al mondo in termini di volumi e il terzo in base al fatturato.

Cinque saranno in quota Fca-Exor (con il presidente John Elkann che prenderà la carica di presidente anche del nuovo gruppo) e cinque in quota francese (con il vice presidente e il "senior non-executive director").

Wanda Nara: "Icardi è andato in una squadra più importante..."
Sono fortunato ad aver iniziato bene la nuova avventura, sono arrivato a Parigi con voglia di dimostrare ciò ci cui sono capace. Cerco sempre di farmi trovare nella posizione migliore e poi di essere il più preciso possibile nel tiro in porta.

Al governo del nuovo gruppo ci sarà un consiglio di amministrazione da undici membri, "la maggioranza dei quali indipendenti".

"Al perfezionamento dell'operazione il Consiglio includerà due membri in rappresentanza dei lavoratori di Fca e di Groupe Psa", con una mossa alla tedesca ufficializzata a pochi giorni dal raggiungimento dell'accordo negli Usa con il sindacato Uaw. "La solida struttura patrimoniale congiunta offre significativa flessibilita' finanziaria e ampi margini sia per implementare piani strategici che per investire in nuove tecnologie, per tutto il ciclo".

Il nuovo gruppo avrà una presenza bilanciata e attività redditizie a livello globale, con un portafoglio di brand iconici e altamente complementari a copertura di tutti i principali segmenti da luxury a premium, dai veicoli passeggeri mainstream fino ai SUV, ai truck e ai veicoli commerciali leggeri. Entrambe le società hanno affrontato momenti di estrema difficoltà e ne sono uscite ancora più agili, intelligenti e formidabili. Per Tavares, la fusione con FCA rappresenta "una grande opportunità di raggiungere una posizione ancora più forte nell'industria automobilistica attraverso il nostro impegno a guidare la transizione verso un mondo con mobilità pulita, sicura e sostenibile e a fornire ai nostri clienti prodotti, tecnologie e servizi d'eccellenza. Ho piena fiducia - dichiara Tavares nella nota - che grazie al loro immenso talento e la loro mentalità collaborativa, i nostri team riusciranno a massimizzare la performance con energia e entusiasmo". "Le nostre persone hanno un tratto in comune, quello di guardare alle sfide come opportunità da cogliere perchè rappresentano la strada per renderci ancora migliori nel fare quello che facciamo". Così facendo andrà a crearsi un equilibrio che non è stato raggiunto - nei mesi scorsi - tra Fca e Renault. Punto molto importante sottolineato dai due gruppi è il fatto che il contenimento dei costi non sarà dovuto a chiusure di stabilimenti.

Comments