Allerta alimentare, ritirato dal mercato un lotto di salame: rischio salmonella

Adjust Comment Print

Secondo le analisi svolte dai tecnici del Ministero dell Salute sui campioni di salame, il prodotto è risultato contaminato da questi agenti patogeni ed è subito stata emanata l'allerta contestualmente al richiamo del lotto in questione. L'avviso dell'azienda, invece, è datato 29 novembre.

La denominazione esatta di vendita è Salame, mentre il marchio del prodotto è Macelleria Perucchetto Giuseppe & C SNC. E il motivo del richiamo è per salmonella. Accade al salame prodotto dalla macelleria Peruchetti di Gardone Val Trompia, in provincia di Brescia, e il lotto è il B03-10-19 nel formato tra i 400 e i 500 grammi. Si ricorda che l'autorità, in questo caso il Ministero della Salute, può anche stabilire la revoca del ritiro e del richiamo dei prodotti.

L'ex Ad di France Telecom condannato per i tanti suicidi in azienda
Il reato è quello di mobbing "morale e istituzionale" e l'azienda , che ora si chiama Orange , dovrà pagare 75mila euro . Tra loro, l'ex amministratore delegato dell'azienda francese , Didier Lombard , che dovrà scontare un anno di carcere .

Il Ministero invita tutti coloro che hanno acquistato e possiedono in casa questo particolare lotto di salame a non consumarlo e riportarlo presso il punto vendita in cui lo si è acquistato per ottenere il rimborso, ovvero la sostituzione dello stesso. I sintomi tipici sono quelli riconducibili a disturbi del tratto gastrointestinale: febbre, dolore addominale, nausea, vomito e diarrea. I sintomi della malattia possono comparire tra le 6 e le 72 ore dall'ingestione di alimenti contaminati (ma più comunemente si manifestano dopo 12-36 ore) e si protraggono per 4-7 giorni.

Comments