Incidente Corso Francia, il gioco del semaforo rosso, una sfida tra adolescenti?

Adjust Comment Print

Ulteriori accertamenti hanno rivelato un tasso alcolemico e tossicologico superiore al limite per il giovane ragazzo, per il quale sono stati predisposti gli arresti domiciliari in via cautelare."Il giochino del semaforo rosso, consisterebbe nell'attraversare a piedi Corso Francia mentre il semaforo dei pedoni è rosso, e verde per le auto".

Gaia e Camilla sarebbero rimaste vittime di un tragico gioco in voga tra gli adolescenti romani.

"Un gioco folle del sabato sera e non solo - ha spiegato il genitore sconvolto - in voga tra i giovanissimi di Ponte Milvio". Si tratterebbe di attraversare con il rosso per poi fare dei filmati da postare sui social mostrando questa sorta di prova di coraggio.

"Teniamo a dire che è falso che il gruppo degli amici di Camilla avesse l'abitudine di svolgere quel fantomatico gioco del semaforo rosso di cui qualcuno ha parlato", ha sottolineato l'avvocato. "Gaia era piena di gioia di vivere, ma era anche matura e responsabile".

Presidente Boca, De Rossi? non sappiamo se rimarrà
A tal proposito il presidente Ameal ha dichiarato: " Non sappiamo cosa farà De Rossi, se rimane, se continuerà a giocare ". Se la posizione della nuova presidenza xeneizes non è ancora chiara, sembra molto più decisa quella dell'ex giallorosso.

Illuminazione insufficiente e asfalto inadeguato e scivoloso in caso di maltempo, oltre che velocità troppo elevate raggiunte dagli automobilisti, sono tra le cause maggiori di incidenti stradali in città, anche mortali.

C'è chi nega, dall'altro capo, l'esistenza di un vero e proprio gioco, senza però negare il frequente attraversamento spesso e volentieri "rischioso" da parte dei ragazzi su quel tratto. "Rischiando la vita... Prendi la rincorsa, scavalchi il guardrail e corri più veloce che puoi dall'altra parte", ha detto la giovanissima. "Forse perché abbiamo sedici anni?"

La ragazza ha spiegato che lo fanno per divertimento, per arrivare prima a casa, che non è mai successo nulla e che pensi sempre che guardando sia a destra che a sinistra tutto andrà bene. "Finora nessuno dei miei amici aveva avuto un incidente" ha concluso la giovane. Se esiste, è stato una delle cause della morte di Gaia e Camilla?

Mentre emerge una nuova testimonianza - quella di un amico di Genovese e suo passeggero al momento dell'incidente - che vorrebbe dimostrare l'inevitabilità dell'incidente alleggerendo i capi di accusa in questo momento a carico dell'imputato, il caso si appesantisce con un nuovo inquietante dettaglio ancora da verificare.

Comments