Boateng: "Bisognerebbe vedere quanti giocatori sono contenti di andare ad allenarsi"

Adjust Comment Print

Il centrocampista della Fiorentina Kevin-Prince Boateng, che non ha avuto modo finora di mettersi tanto in mostra con la sua nuova maglia, ha rilasciata un'intervista piuttosto pesante contro il calcio attuale dalle colonne della Bild tedesca. I soldi sono una maledizione. "Il calcio ormai è solo un business, e noi siamo solo dei numeri". Non funzioni? Vieni sostituito. Questa evoluzione sta togliendo rilievo alla componente ludica del calcio, secondo l'attaccante della Fiorentina: "A volte non mi diverto, mentre prima mi divertivo sempre". Riguardo agli stimoli dati dalla quotidianità degli allenamenti, l'ex trequartista rossonero ha dichiarato: "Bisognerebbe fare un sondaggio e vedere quanti giocatori sono contenti di andare agli allenamenti, in quanti si divertono".

In più nelle ultime foto Instagram Melissa Satta appare più rotonda del solito: la sua linea è più morbida, segno che c'è una dolce attesa in corso. Alcuni guidano una Mercedes a diciannove anni e pensano di essere già al massimo della loro carriera: non fanno nulla per migliorarsi.

Incidente Corso Francia, il gioco del semaforo rosso, una sfida tra adolescenti?
C'è chi nega, dall'altro capo, l'esistenza di un vero e proprio gioco , senza però negare il frequente attraversamento spesso e volentieri "rischioso" da parte dei ragazzi su quel tratto. "Rischiando la vita...

Boateng, inoltre, ha parlato di come i guadagni enormi possano incidere in negativo sui ragazzi più giovani: "Non vivono il loro talento ed io so esattamente cosa significa buttarlo via".

Comments