Raiola ammette: "Pogba allo United un errore, gli serve una Juve"

Adjust Comment Print

È il caso ad esempio di Moise Kean, costretto ad emigrare all'Everton, perché altrimenti, come rivela Raiola, sarebbe finito nella Juventus Under 23 in Serie C. Anche se non è che in Premier League stia facendo faville...

Poi su Ibrahimovic: "Zlatan è tornato per divertirsi e per far divertire il mondo". Comunque si giri la storia, ha vinto lui: chi può dimenticarlo, nell'estate torinese, a braccetto di De Ligt, osannato come un bomber?

"Mia mamma mi diceva: "Mino, conciati a modo".

Papa Francesco: "Genitori e figli, basta chattare a tavola"
Il modello è la forte unione tra Gesù, Giuseppe e Maria, che " pregavano , lavoravano " e si confrontavano tra loro. In quella tavola sembra vi sia un silenzio come se fossero a Messa... ma non comunicano fra di loro.

Mino Raiola si è raccontato all'edizione odierna di Repubblica. Ma nella sua lunga intervista c'è stato anche tempo per parlare di Paul Pogba e della difficile situazione che sta attraversando al Manchester United. L'unico che ha avuto da dire è stato Braida, ma lui è un damerino. "E loro lo dimostrano". "Volevo portarlo via perchè non mi fidavo di quel Milan, come non mi fidato dell'Inter di Thohir, e ditemi se non avevo ragione".

Nel suo editoriale per Il Giornale, Riccardo Signori ha commentato il 2019 di Mino Raiola che ha messo le mani su trattative molto importanti, ultima quella che ha portato Haaland al Borussia Dortmund: "L'ansia da prestazione di Mino Raiola annega sempre nell'oro". L'agente ha poi mandato un messaggio a Solskjaer e a tutto l'ambiente United: "Se Ole ha delle idee sul mio giocatore e vuole discuterne ha il mio numero". Ibra non costa solo per sé, ma almeno per tre: Romagnoli, Donnarumma, Bonaventura.

Comments