Addio a Vito Molaro, attore di "Un Posto al Sole"

Adjust Comment Print

Quella di attore l'hai condivisa insieme a noi negli ultimi anni: eri la star delle nostre rappresentazioni amatoriali, dove con l'impegno e la dedizione che mettevi in ogni cosa, riuscivi ad emozionare con l'arte che tanto amavi, il teatro. "Non smetterò mai di ringraziare la soap opera di Rai3 'Un posto al Sole' 'Troppo Napoletano', 'San Valentino Stories', 'Il Mio Uomo Perfetto' di Nancy Coppola e Francesco Testi".

Il leone é ferito ma non é morto. "Mi auguro di percorrere ancora per molto questa salita dell'attore che mi ispira molto - scriveva ancora l'artista -, anche se dietro c'è un gran e duro lavoro, ma il consiglio che do ai giovani che come me sognavo di fare questo lavoro di non smettere mai di sognare e provarci, sempre". Non sono mancate chiaramente i messaggi sui social che si sono sprecati moltiplicandosi a macchia d'olio. Solo pochi giorni fa l'attore era apparso sorridente in una foto insieme ad Alessandro Siani, suo grande idolo.

Tantissimi i post di dolore lasciati su Facebook. I suoi erano personaggi che in genere nessuno nota, comparse che si perdono con lo sfondo, ma nel leggere i suoi commenti a queste immagini, si comprende quanto Vito ci tenesse a questa esperienza ad Un posto al sole e quanta passione mettesse nel suo lavoro. Vito ha sempre guardato in faccia la malattia e l'ha combattuta tenendo sempre aggiornati i suoi amici sulla sua pagina social.

Alan Kurdi: sbarcati a Pozzallo i 32 migranti
Il Viminale , valutate le condizioni di vulnerabilità dei naufraghi, alla fine ha dato il via libera . L'ok allo sbarco è arrivato dal ministero dell'Interno che ha indicato Pozzallo come porto sicuro .

Il ragazzo, che era nativo di un piccolo paesino vicino a Napoli, Tufino, è morto la notte scorsa in un ospedale di Roma.

Oltre alla sua breve parentesi ad Un posto al sole, Vito aveva recitato nel videoclip "Tutto Apposto" di Pasquale Palma ex di "Made in Sud" ed inoltre aveva partecipato a "San Valentino Stories", "Troppo Napoletano" e "Il Mio Uomo Perfetto".

Nel 2015 aveva partecipato anche alla trasmissione televisiva 'Storie vere', in onda su Rai Uno, come testimonial della sua patologia, la fibrosi cistica, malattia molto diffusa tra giovani e bambini.

Comments