In Val di Susa circa 20 casi di trichinellosi umana

Adjust Comment Print

In particolare per i consumatori che vivono in Sardegna si prega di fare molta attenzione prima di comprare e usare la carne di cinghiale, anche se un minimo di attenzione è meglio che la facciano un pò tutti i consumatori di tutta Italia, non si può escludere che la carne possa essere stata commercializzata anche fuori dalla Sardegna. Nell'ambito delle attività di controllo su Peste suina africana (PSA) e Trichinella, coordinate dall'Unità di Progetto (UdP) per l'eradicazione della PSA, il Gruppo di intervento veterinario (GIV) ha prelevato diversi campioni dai cinghiali abbattuti consegnandoli ai laboratori dell'Istituto zooprofilattico sperimentale (IZS) di Nuoro: le analisi e le successive verifiche hanno confermato la presenza del parassita. L'appello dell'IZS di Nuoro, in realtà, era rivolto sia ai consumatori che ai cacciatori.

Il responsabile dell'Istituto di Nuoro, Ennio Bandino, spiega che solo grazie alla collaborazione di tutti gli abitanti e specialmente dei cacciatori è possibile mettere al sicuro la salute di tutti i cittadini. E avverte: con la Trichinella non si scherza in quanto è un parassita pericoloso.

Atalanta, Kjaer via. L'agente: "La situazione non è più sostenibile"
Si tratta di Simon Kjaer approdato a Bergamo nella scorsa estate e deluso per il poco spazio concessogli in nerazzurro. Non è nato il feeling giusto con l'allenatore e a questo punto è meglio che le strade si separino .

La Trichinella provoca la trichinellosi, ovvero una malattia generata da vermi parassiti che inizialmente si localizza a livello di intestino per poi creare delle larve che si diffondono nei muscoli e successivamente si incistano. Nota anche come Trichinosi, è una zoonosi (malattia trasmissibile dagli animali all'uomo) provocata da nematodi del genere Trichinella, Il parassita può infettare mammiferi, uccelli e rettili. Il periodo di incubazione è di circa 8-15 giorni, con variazioni da 5 a 45 giorni a seconda del numero dei parassiti ingeriti. Il parassita è presente in Sardegna dal 2005 quando, in due distinti focolai (aprile e dicembre), 19 persone finirono in ospedale con sintomi clinici causati da grave infestazione di Trichinella.

Sono finiti tutti in ospedale, dopo aver mangiato salumi freschi di carne di cinghiale macellata in proprio, accusando disturbi gastrointestinali, dolori muscolari e febbre.

Comments