Milan nella bufera, tre calciatori ‘massacrati’: commenti dai due volti su Ibrahimovic

Adjust Comment Print

Ma sono ore calde per i rossoneri, in particolar modo sono finiti nel mirino tre calciatori: Suso, Calhanoglu e Calabria, anche oggi i tre calciatori sono risultati imbarazzanti, è dall'inizio della stagione che giocano in modo deludente. Ibra dunque a meno di grandi sorprese, dovrebbe essere in panchina.

Effetto Gigio più che effetto Ibra.

Il 2020 dovrà essere l'anno della rinascita del Milan dopo un 2019 concluso nel peggiori dei modi con una sconfitta davvero umiliante a Bergamo contro la squadra di Gasperini. Con l'arrivo di Ranieri c'è stato un miglioramento ma ancora non basta: i blucerchiati sono quartultimi a quota 15 (assieme al Lecce) a +1 sul Brescia. Invece quella breve striscia è stata solo un'illusione, perché i rossoneri sono presto ripiombati in una crisi addirittura peggiore.

Ribaltone su una panchina italiana: torna Serse Cosmi
La società su questo ha solamente reso noto che "a breve sarà comunicato il nome del nuovo allenatore della prima squadra". Tra i papabili per l'eventuale successione a Oddo ci sarebbero - scrive La Nazione - gli ex Colantuono e Cosmi .

Spaventi che non hanno scosso ulteriormente il Milan che ha cominciato a lanciare palloni in mezzo all'area per la fisicità di Ibrahimovic, provando talvolta a lanciare Leao e Suso sugli esterni.

Una scossa di nervi che ha acceso San Siro e portato la contesa negli ultimi 30 metri difensivi della Samp. "Peccato davvero per lo 0-0, volevo fare un gol ed andare a fare l'esultanza come Dio sotto la curva".

Comments