Forti inversioni termiche, temperature minime in picchiata in pianura anche sul ravennate

Adjust Comment Print

EVOLUZIONE Nei prossimi giorni la scena sul Mediterraneo sarà dominata dall'espansione dell'alta pressione che, al netto di deboli e provvisori disturbi, proteggerà l'Italia dall'arrivo di nuove perturbazioni garantendo tempo stabile e in parte più mite almeno per tutta la settimana.

"Sulla nostra regione si prevedono condizioni generali di cielo prevalentemente sereno o poco nuvoloso con possibili annuvolamenti nel corso della giornata; non si escludono foschie e banchi di nebbia durante le ore serali, notturne e al primo mattino, specie nelle valli interne della Marsica e dell'Aquilano e, localmente, lungo i litorali e sulle zone collinari che si affacciano sul versante adriatico". Nella giornata di oggi, martedì 7 gennaio, Milano si è risvegliata sotto una fitta coltre di nebbia, accompagnata da temperature ancora molto rigide, con minime intorno ai -2 gradi e massime che toccheranno i 5 gradi nelle ore più calde. Punte minime di -3°C ed intense brinate in pianura. Nei prossimi giorni non ci saranno variazioni significative.

Sanremo 2020, Amadeus annuncia altri due big a sorpresa
Per qualche utente il bilancio è pronto: più che il reddito di cittadinanza , poté la fede sovranista. A sorpresa, oltre i nomi anticipati in settimana, c'è anche quello di Rita Pavone .

TENDENZA SUCCESSIVA. Anche avvicinandoci all'ultima decade del mese non sembrano intravedersi cambiamenti sostanziali, con l'alta pressione sembra ben salda sull'Europa centro-meridionale e condizioni di stabilità prevalenti con le conseguenze ormai note. Intorno alle ore 22 è prevista scarsa visibilità proprio a causa della nebbia, mentre il termometro toccherà una minima di meno 1 grado e una massima di 5. Le temperature, pur risultando in aumento, resteranno vicine alla media stagionale con massime comprese tra 9 e 13 gradi.

Comments