Iran, aereo ucraino precipita dopo decollo: nessun superstite

Adjust Comment Print

Nessuno delle persone a bordo è riuscito a salvarsi. Sul volo c'erano 176 persone, 167 passeggeri e nove membri dell'equipaggio. A bordo dell'aereo erano inoltre presenti 82 cittadini iraniani e 63 canadesi, rende noto il governo ucraino. L'Istituto geofisico americano (Usgs) indica che l'epicentro del sisma è stato localizzato a 17 chilometri a sudest di Borazjan, ad una profondità di 10 chilometri. A seguito del disastro anche il presidente dell'Ucraina Volodimir Zelenskij che era in procinto di visitare la città di Oman, sta rientrando in Paese urgentemente. La Boeing dal suo canto ha riferito di essere a conoscenza delle notizie ma che si attendo maggiori informazioni per stabilire i fatti.

I vertici della Ukraine International Airlines hanno affermato che la probabilità di spiegare lo schianto dell'aereo Teheran-Kiev con un errore dell'equipaggio è "minima".

Un Boeing 737 dell'Ukraine International Airlines è precipitato a Teheran subito dopo il decollo schiantandosi in un campo.

L’Iran "non avrà mai l’arma nucleare": l’avvertimento via Twitter di Donald Trump
Stando a quanto riportato dall'emittente Al Arabiya , dunque, le intenzioni di Teheran sarebbero chiare. Allo stesso tempo , le minacce da Teheran non sono mancate.

Il primo ministro Goncharuk ha escluso la possibilità di un attacco terroristico. Le autorità iraniane hanno indicato un guasto tecnico come causa dell'incidente.

Qualche incertezza è cominciata ad emergere già a mezzogiorno, quando il capo dell'aviazione civile Ali Abedzadeh ha comunicato all'agenzia stampa Mehr che il governo iraniano non avrebbe consegnato alla Boeing, ditta costruttrice, e al governo americano, le scatole nere dell'aereo precipitato.

Comments