Morto Italo Moretti, storico volto della Rai - Libri - Il libro in piazza

Adjust Comment Print

È morto Italo Moretti, storico giornalista e inviato della Rai. L'ingesso in Rai avvenne nel 1966, sempre presso la sede umbra. Nella sua lunga carriera si è occupato di sport, cronaca, politica interna ma soprattutto politica estera.

Moretti aveva iniziato la sua carriera giornalistica a Perugia, a soli diciassette anni, collaborando con le redazioni locali di quotidiani nazionali. Nel 1968 iniziò il suo lavoro in America Latina. Negli anni Settanta, è stato inviato in Cile, Argentina e Uruguay, raccontando l'orrore dei regimi totalitari di quei Paesi, dove vennero instaurate dittature militari in seguiti a dei colpi di Stato.

Formula 1, niente Ferrari per Max Verstappen: rinnova con la Red Bull
Così il team principal, Christian Horner: "Per il team l'estensione del contratto di Max fino al 2023 è una notizia fantastica". Qualche ora fa la scuderia di Formula 1 Red Bull ha annunciato il prolungamento del contratto di Max Verstappen fino al 2023.

Nel 1976, passò alla redazione del Tg2 su decisione di Andrea Barbato, continuando a dedicarsi al Sud America (dal 1979 in Salvador e Nicaragua) e anche alla politica di Portogallo e Spagna. Aveva 86 anni. È stato conduttore del Tg2 e direttore del Tg3. Dal '96 al '98 fu condirettore della Tgr, la testata che raccoglie i telegiornali regionali.

Nel settembre del 1973 fu tra i primi giornalisti ad arrivare a Santiago dopo il golpe di Pinochet. Nei suoi servizi, in primo piano c'erano la tragedia dei desaparecidos argentini, su cui la comunita' internazionale taceva, e i tentativi di mobilitazione popolare cileni contro il regime militare. Nel 1987 fu nominato vice-direttore del Tg3 di cui diventò poi direttore nel 1995. Italo Moretti ha lavorato per tutta la sua vita come giornalista d'inchiesta, contribuendo a squarciare veli e depistaggi su vicende che hanno segnato la storia del Paese, come il caso Ilaria Alpi e Miran Hrovatin. Inoltre, la Colomba d'Oro per la pace, il Microfono d'Argento, il Premiolino, il Premio Scarfoglio. Italo Moretti ha lasciato un segno indelebile nell'informazione italiana. Nel 2001 e' stato iscritto nell'Albo d'Oro del Comune di Perugia.

Comments