Craxi, omaggio ad Hammamet

Adjust Comment Print

C'è tutta l'Italia di un tempo con bandiere socialiste, garofani, tutti intorno alla tomba di Bettino Craxi.

Per Giampaolo Giannelli, capogruppo a Dicomano e vicecoordinatore provinciale di Forza Italia: "Craxi rappresenta una delle figure più affascinanti e controverse della storia politica del dopoguerra".

L'altro figlio, Bobo, aspetta immobile accanto alla lapide del padre, stracolma di garofani rossi. Ovviamente, nessuno si alzò. Era questo il clima del paese non solo dei facinorosi giunti da piazza Navona in largo Febo, quasi volessero giustiziare sulla piccola piazza l'onorevole Craxi. "Tutto il contrario della classe politica attuale". "La mia mozione" afferma "vuole essere il giusto tributo a uno dei più grandi statisti della nostra Repubblica". "Chiediamo scusa. Noi non abbiamo rubato niente. Confidiamo quindi nel nostro grande popolo italico che oggi più di ieri desidera recuperare ogni valore che Bettino rappresentava".

Bettino Craxi nel bene e nel male è stato un punto per certi versi cardine attorno a cui il sistema politico per un certo periodo ha gravitato, lasciando inevitabilmente diversi strascichi che tramutano il nome del leader socialista in un nervo scoperto che provoca diversi fastidi.

Napoli, ritiro sospeso: Gattuso manda tutti a casa fino a lunedì
Siamo una squadra senz'anima, malata. "Abbiamo cambiato solo la posizione di Luperto , ma alla fine non ci è andata bene". Siamo tornati alla stessa prestazione col Parma e anche peggio.

Le celebrazioni, organizzate ad Hammamet dalla Fondazione Craxi, sono durate tre giorni. C'era anche Armando Siri della Lega. Il cimitero cristiano di Hammamet, dove è sepolto Craxi, è troppo piccolo per contenere la folla arrivata per la commemorazione.

Sulla figura di Craxi oggi. Dal punto di vista politico mi pare che ancora non siamo alla riabilitazione, salvo per quanto riguarda amici e persone che gli sono state vicine. Questa inedita narrazione di Tangentopoli collimerebbe con quella che Berlusconi cerca di venderci da quando è entrato in politica, quindi la rivalutazione di Craxi gli permetterebbe di completare un disegno cominciato tanti anni fa. E si tratta poi degli stessi leader che firmano petizioni internazionali in favore del presidente brasiliano Lula, sostenendo che la sua esclusione dalla politica a causa delle vicende giudiziarie che lo vedono protagonista, è "ingiusta e antidemocratica". "Ho pensato: era ora!"

"Sono venuti in mille, come quelli di Garibaldi, la testimonianza che Craxi è vivo", ha dichiarato la figlia Stefania Craxi, a metà tra orgoglio e amarezza. Che io poi la casa non l'avrei mai comprata - spiega Anna Craxi - perché è un impegno.

Comments