Virus cinese: trasmissione a uomo da serpenti. A Bari caso sospetto

Adjust Comment Print

Il Coronavirus preoccupa anche il nostro Paese: primo caso sospetto in Italia, donna ricoverata all'ospedale di Bari, arrivava dalla Cina.

Una donna di Bari proveniente dalla zona della città di Wuhan, Cina, è stata ricoverata al Policlinico del capoluogo pugliese dopo aver mostrato, al Pronto soccorso, sintomi influenzali quali tosse e febbre che potrebbero rivelare un caso sospetto di coronavirus (COSA SAPPIAMO - I SINTOMI - I VIRUS DEGLI ULTIMI 25 ANNI: FOTO).

In attesa di accertare se la donna è stata davvero colpita dal coronavirus cinese, i suoi campioni biologici saranno inviati all'istituto Spallanzani di Roma per gli accertamenti, come richiesto specificatamente dal ministero.

I giovani youtubers Luì e Sofì sfidano Zalone al box office
Intanto si pensa già ad un secondo film ma Luì e Sofì potrebbero presto tornare in tv dopo la breve incursione fatta durante il periodo natalizio a Domenica In di Mara Venier.

In una nota, il Policlinico di Bari, ha precisato: "In data odierna l'Azienda Ospedaliera Universitaria Policlinico di Bari ha segnalato agli organi competenti un caso di sospetta infezione da coronavirus 2019-nCov". "Non deve essere preso come un segno che l'OMS non sta prendendo la situazione sul serio", ha dichiarato il direttore generale Tedros Adhanom Ghebreyesus, "L'OMS sta seguendo la diffusione di questo nuovo coronavirus ogni minuto di ogni giorno, a livello nazionale, regionale e globale".

Alla conclusione si è arrivati attraverso un'analisi e un confronto tra le diverse specie animali da cui è emerso che il virus cinese 2019 - nCoV sarebbe stato trasmesso dai pipistrelli ai serpenti, quindi all'uomo.

Anche Huanggang, Ezhou e la Città Proibita sono state messe in quarantena. Il ministero sta coordinando tutte le strutture sanitarie e sta lavorando in stretta collaborazione con "l'Organizzazione Mondiale della Sanità e il Centro Europeo per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie". Allerta anche in Brasile, con cinque casi sospetti scartati ma con il livello di allarme a 1 su una scala che va da 1 a 3. Lo ha riferito Sky News, citando le autorità locali.

Comments