Scomparsa Kobe Bryant, il medico legale: "Recuperati tutti i nove corpi"

Adjust Comment Print

"È per questo che chiediamo ufficialmente al sindaco e al presidente della commissione toponomastica comunale, Giuseppe Cantarella, che una via o una piazza della nostra città sia intitolata a Kobe Bryant". Tragedia nella tragedia, a perdere la vita nello schianto del suo elicottero è stata anche la figlia Gianna Maria Onore Bryant (13 anni). Da domenica vanno avanti i tentativi di recuperare i corpi dalle lamiere dell'elicottero, precipitato in una zona impervia difficile da raggiungere per i soccorritori. E, a quanto pare, ciò non sarebbe stata una casualità.

"I nostri nomi saranno legati per sempre per quello che abbiamo fatto insieme", ha detto un commosso Shaquilli O'Neal, che con Kobe ha vinto tre titoli NBA ai Lakers. Nel periodo calabrese Kobe, che aveva meno di dieci anni, era diventato la mascotte della società reggina. Lo ha dichiarato un amico di famiglia confidandosi con People. Che hanno lavorato insieme in Team USA per le due medaglie d'oro Olimpiche del 2008 e del 2012. L'ex cestista spiegò: "Ho dovuto trovare un modo in cui potevo allenarmi e concentrarmi, ma senza compromettere il tempo con la mia famiglia". "Così ho preso in considerazione l'elicottero, per essere in grado di andare e tornare in 15 minuti". Bryant, nel corso della sua carriera, ha ricordato molte volte Reggio Calabria dove ha mosso i primi passi nel mondo della pallacanestro partecipando agli allenamenti e alle gare di minibasket della Scuola Basket Viola.

Genova tra le "Meraviglie" di Alberto Angela
A raccontare questa terra magnifica ci sarà Oliviero Toscani , mentre Luca Angeletti rievocherà la figura di Ghino di Tacco . Dallo spazio l'astronauta Luca Parmitano farà partecipi gli spettatori delle emozioni provate sorvolando il vulcano.

La notizia arriva direttamente da Los Angeles.

Comments