Coronavirus, l'OMS frena sui nuovi farmaci: "Non si sono terapie note"

Adjust Comment Print

Secondo i numeri aggiornati dell'Organizzazione Mondiale della Sanità globalmente ci sono oggi 20.630 casi confermati, di cui 3241 nuovi e solo 20,471 in Cina con 3235 nuovi. In Emilia-Romagna per le analisi è già attivo, come laboratorio di riferimento, il Crrem del Policlinico Sant'Orsola, che nei giorni scorsi ha analizzato quattro campioni respiratori, risultati tutti negativi. E ha concluso: "Facciamo appello a tutti i paesi affinché prendano decisioni basate su prove ed elementi concreti". Almeno 25 paesi hanno confermato casi di contagi. Tedros ha anche nuovamente chiesto aiuti finanziari per una cifra stimata in 675 milioni di dollari, già comunicata in precedenza al board dell'OMS: "è molto denaro", ha sottolineato il direttore dell'organizzazione, "ma è molto meno del conto che ci troveremo a pagare se non investiamo in preparazione adesso".

Non sono stati registrati casi di coronavirus in nuovi Paesi nelle ultime 24 ore. In queste ore sono in arrivo i nostri connazionali rimpatriati dalla Cina. Non c'è motivo di panico e allarme sociale, dice il premier che ha convocato per domani il Consiglio dei ministri in cui si adotteranno "ulteriori misure in modo da mettere tutte le strutture competenti a disposizione, ivi compresa la protezione civile".

Il capo dell’OMS Tedros Adhanom Ghebreyesus
Il capo dell’OMS Tedros Adhanom Ghebreyesus

Intanto il numero di ammalati in tutto il mondo è salito a 8.100, superando quelli dell'epidemia di Sars 17 anni fa. Uno stato di emergenza internazionale di salute pubblica viene dichiarato quando emerge una situazione che è "grave, improvvisa, insolita o inattesa", che "comporta implicazioni per la salute pubblica oltre i confini..." Precedenti emergenze internazionali sono state dichiarate per i virus Ebola, Zika e H1N1. "Non è la prima volta che accadono simili episodi". "La Cina sta facendo il dovuto - è il messaggio - ma bisogna limitare la diffusione del virus".

Non esistono trattamenti specifici per le infezioni causate dai coronavirus e non sono disponibili, al momento, vaccini per proteggersi dal virus. "Nulla, sul piano della sicurezza: questo perché fin da subito abbiamo messo in campo le misure più rigorose è così continueremo a fare", ha chiarito sui principali media Silvio Brusaferro, presidente dell'Istituto Superiore di Sanità. "Non raccomandiamo di introdurre restrizioni alla circolazione di persone o merci".

Sanremo 2020 prima serata: Achille Lauro spiega il significato del suo look
A metà canzone circa, Achille ha sbottonato il mantello che indossava, rimanendo con una tuta dorata attillata e trasparente, completamente scollata sul petto e sulla schiena, e anche molto corta.

Comments