I Ricchi e Poveri e Marina Occhiena: perché si sono divisi

Adjust Comment Print

Benigni, Gianna Nannini e Emma Marrone, ma anche Dua Lipa, Albano e Romina, Tiziano Ferro (che insieme a Fiorello sarà presente ogni sera del Festival): sul palco dell'Ariston sono molti gli ospiti che si daranno il cambio dal 4 all'8 febbraio 2020.

Stasera assisteremo al grande ritorno di Marina e i Ricchi e Poveri torneranno a cantare tutti e quattro insieme, dopo aver partecipato a ben dodici edizioni di Sanremo.

"Quando ho sentito la notizia sono stato felicissimo".

Benigni ha portato all'Ariston il Cantico dei cantici inno all'amore
Sanremo e quella reunion dei Ricchi e Poveri con un pizzico di alessandrinità

"Nel 1971 lavoravo con l'Apollo Records, che era la casa discografica di Edoardo Vianello e di Franco Califano - ricorda Cipri all'Adnkronos, che è attualmente il direttore di Radio Italia Anni '60 Lazio -". I quattro sono arrivati in sala stampa e si sono concessi agli scatti dei reporter. Nel 2017 realizzano un tour internazionale e lanciano il singolo Marikita, distribuito da Sony Music e scelto da Fausto Brizzi per la colonna sonora della pellicola natalizia Poveri ma Ricchi. Loro vincono Sanremo, e cosa fanno? "Per un po', sono diventato un mito nell'Areonautica di quel periodo".

Biografia I Ricchi e Poveri nascono a Genova nel 1967 come quartetto polifonico, formato da due voci femminili e due maschili: Angela Brambati, Marina Occhiena, Franco Gatti e Angelo Sotgiu. Dopo più di cinque anni di doloroso silenzio, il musicista dei Ricchi e Poveri ha deciso di tornare a raccontare la sua vicenda in tv. I più maligni avranno intravisto la paura negli occhi dei 4 cantanti, ora messi nell'angolo con una delle loro tracce più famose e difficili: il comico infatti vuole fare di nuovo Che sarà, una delle canzoni che ha suscitato nel pubblico il dubbio del playback. "Non c'è dubbio", conclude.

Coronavirus, paziente in condizioni critiche allo Spallanzani: test precauzionali
Le "condizioni di salute sono buone e resteranno in quarantena fino al termine del periodo previsto dalle procedure", si legge. L'Istituto Spallanzani di Roma ha pubblicato il Bollettino medico numero 4 relativo alla situazione odierna e al Coronavirus .

Comments