Oscar: Parasite fa la storia, primo miglior film non inglese

Adjust Comment Print

Proprio il brano è stato considerato la miglior canzone originale di un film nel 2003, grazie alla sua presenza nel lungometraggio 8 Mile.

Durate gli Oscar 2020, Spike Lee ha presentato la categoria per la Miglior Regia, dove erano nominati: Bong Joon-Ho per Parasite, Martin Scorsese perThe Irishman, Todd Phillips per Joker, Sam Mendes per 1917 e Quentin Tarantino per C'era una volta a... Nelle nomination per il miglior film c'è anche PARASITE, un film coreano, che ha nella sua colonna sonora, una canzone italiana. Il 9 febbraio, che esca con o senza statuetta dalla notte degli Oscar al Dolby Theatre di Los Angeles, Joaquin si porterà comunque a casa una grande soddisfazione. "Guardate qualche immagine e ascoltate la canzone che io conosco bene.", con relativo spezzone video del film. Un periodo sonoro così come cinematografico totalmente diverso rispetto a quello odierno, in cui ci si accontentava di storie semplici che facevano sognare senza tanti effetti speciali. Morandi stesso non se lo sapeva spiegare, in un'intervista a Sky ha dichiarato: "non me lo so spiegare, in Corea non ci sono mai stato!".

Oscar 2020: le 8 migliori scene di cibo dei film in gara
Oscar 2020, Joaquin Phoenix miglior attore: «Facciamoci voce per tutti i diritti, anche quelli Lgbt»

Sul palco l'attore ci ha regalato un bellissimo discorso sull'ineguaglianza, la giustizia, la compassione, la cultura della cancellazione e molto altro ancora. Al regista serviva insomma una canzone dolce e rilassante che facesse da contraltare ad una scena parecchio violenta. Allora andiamo a scoprire di cosa parla questo film, analizzando la trama. E non l'ha vinto nemmeno l'Italia, questo strano paese così attaccato al potere taumaturgico e magico dei suoi marchi e delle sue eccellenze (che siano il Prosciutto di Parma o l'incolpevole Morandi).

Milan, Spalletti: "Sono stato contattato dai rossoneri, non dal Napoli"
Ha dimostrato intelligenza, oltre che mantenere il suo calcio ha saputo adattarsi a un campionato difficile come il nostro ". Quando gli è stato chiesto se gli fosse dispiaciuto lasciare l'Inter è affiorata tutta la sua ironia toscana.

Comments