Coronavirus: 1.350 morti, quasi 15mila contagi in un giorno

Adjust Comment Print

Sono 3.441, invece, i casi di guarigione. Una portavoce del Dipartimento di Stato statunitense ha detto che gli Stati Uniti desiderano impegnarsi al fine di evitare che il virus si diffonda in Corea del Nord, Paese che si caratterizza per forti vulnerabilità. Quella del Guangdong risulta essere la seconda provincia maggiormente colpita, e Hubei appare come una città senza vita, come la descrive una cittadina finlandese che ci vive da tempo: "È cambiato tutto, non riesco nemmeno a descriverlo". A spiegarlo è l'epidemiologo Pierluigi Lopalco, professore ordinario di Igiene dell'Università di Pisa, su 'Medical Facts', riguardo al nuovo coronavirus. A livello epidemiologico, infatti, sino al 22 gennaio non erano stati diagnosticati bambini di età inferiore ai 15 anni. Gli autori sostenevano che "i bambini potrebbero avere avuto meno probabilità di contrarre l'infezione o, se infetti, potevano mostrare sintomi più lievi" rispetto agli adulti.

Le borse cinesi continuano a recuperare dopo il crollo del 3 febbraio dovuto alla crisi epidemica che ha provocato sinora quasi 64mila contagiati e circa 1400 vittime. Non è facile definirle, nonostante essi siano una costante nella storia delle epidemie, come spiega Massimo Galli, direttore e dell'Unità di malattie infettive all'ospedale Sacco di Milano: "Dell'esistenza di superdiffusori nella storia delle epidemie siamo certi, per esempio nel caso della Sars ci furono ma per fortuna la grande maggioranza dei colpiti disperdeva relativamente poco virus".

"Birds of Prey" sta andando meno bene di quanto ci si aspettasse
Alla regia Cathy Yan , mentre l'uscita nei cinema è avvenuta lo scorso 6 febbraio 2020 . Debutto disastroso per Harley Quinn e la sua banda.

Dal nuovo Coronavirus, ribattezzato COVID-19 dall'organizzazione mondiale della sanità, si può essere infettati ma si può anche guarire. E sintomi molto simili: febbre, tosse, mal di testa, difficoltà respiratorie e polmonite. I casi sono aggravati bruscamente in un solo giorno a causa delle ridefinizione delle persone infette. Allo stesso modo, durante l'epidemia di Mers nel 2016, il World Journal of Clinical Paediatrics ha riportato come il virus fosse raro nei bambini, anche se la "ragione della bassa prevalenza non era nota".

Comments